Rinnovabili

In Toscana un piano per abbandonare le fossili entro il 2050

Martedì, 28 Novembre 2017
La Toscana, già molto avanti nella produzione di energia dalle fonti rinnovabili, vuole accelerare nella sua transizione energetica puntando soprattutto sulla geotermia ed elaborando con l'Università di Pisa un piano di decarbonizzazione al 2050.

La Toscana punta ad essere una regione carbon-free nel 2050, abbandonando la produzione di energia da fonti fossili e puntando sulla produzione di energia rinnovabile.

Nimby: biomasse ed eolico i più contestati tra i progetti a rinnovabili

Lunedì, 27 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Sono 43 le centrali a biomasse che hanno trovato opposizione sul territorio nel 2016. Sebbene meno numerose, le opere legate al petrolio restano però le più avversate: 81 i “no” a impianti di ricerca ed estrazione di idrocarburi. Il rapporto annuale dedicato alla cosiddetta “sindrome Nimby” in Italia.

La figura del prosumer nei paesi dell’Ue: legislazione, incentivi e scenari

Lunedì, 27 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Le raccomandazioni della Commissione europea e un’analisi della figura presente e futura del prosumer, in uno studio che raccoglie pratiche e dati sugli aspetti normativi ed economici nell’ambito dell’autoproduzione per gli utenti residenziali nei diversi Stati Membri.

DM 23 giugno 2016: legittima l’esclusione dalle graduatorie degli impianti con lavori già iniziati

Lunedì, 27 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il Tar Lazio ha respinto il ricorso di un'azienda dell'eolico contro la norma che esclude dagli incentivi gli impianti i cui lavori siano iniziati prima dell’inserimento in graduatoria. Incentivare impianti che sarebbero stati realizzati comunque è contrario alla normativa Ue, spiegano i giudici.

Graduatoria idroelettrico, il CdS sblocca temporaneamente gli incentivi

Lunedì, 27 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva del Gse, congelando così temporaneamente gli effetti della sentenza di primo grado del Tar Lazio che aveva annullato la graduatoria del mini-idroelettrico del DM 23 giugno 2016, portando alla sospensione degli incentivi.

Eolico, dalla BEI 150 mln di euro a Edison per 165 MW di impianti

Lunedì, 27 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il finanziamento della Banca europea per gli investimenti è il principale prestito del 2017 destinato al settore eolico in Italia e sarà usato da E2i Energie Speciali, partecipata di Edison, per la realizzazione di 8 parchi in Abruzzo, Basilicata, Campania, Puglia e Sicilia.

"Certificazione Aria Pulita": PM10 e buone pratiche per il riscaldamento a legna e pellet

Lunedì, 27 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Per affrontare le misure emergenziali dovute all'aumento di PM10, la “certificazione Aria Pulita” dà una soluzione per riscaldarsi con le biomasse: guida il consumatore nelle scelte di acquisto e nelle buone pratiche e coinvolge le aziende produttrici per apparecchi più avanzati in grado di ridurre le emissioni fino al 70%.

Target Ue rinnovabili 2030, la Commissione valuta rialzo al 30%

Venerdì, 24 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
I “cali impressionanti” nei costi delle fonti rinnovabili hanno convinto a rivedere le proiezioni per la fine del prossimo decennio, ha spiegato il vicepresidente della Commissione europea e commissario per l'unione energetica, Maroš Šefčovič. “Nei prossimi giorni” piani aggiornati all'Europarlamento.

Revamping eolico e solarizzazione dei tetti per la transizione energetica della Sicilia

Venerdì, 24 Novembre 2017
Redazione QualEnergia.it
La transizione dalle fonti fossili a quelle rinnovabili per soddisfare la domanda elettrica in Sicilia richiederebbe una produzione di 3 volte maggiore rispetto a quanto prodotto da eolico e FV nel 2016. Serviranno nuove reti e accumuli per gestire questo output da rinnovabili. Un report spiega come.

La digitalizzazione del sistema energetico e i modelli di business

Venerdì, 24 Novembre 2017
Il Digital Energy Report presentato a Milano da Energy&Strategy Group spiega perché il futuro dell'energia sarà digitale. Analizzati tre ambiti di applicazione: Smart Energy & Grid, Smart Manufacturing e Smart Building. La redditività economica e l'importanza per lo sviluppo delle rinnovabili.