Rinnovabili

Taglia-bollette contro imprese, famiglie e clima. Le voci di Legambiente, PD e GreenItalia

Giovedì, 15 Maggio 2014
Lo spalma-incentivi, obbligatorio e retroattivo per il fotovoltaico, gli oneri di sistema da pagare, in parte, anche sull'energia autoconsumata e la possibilità di avere prezzi negativi in Borsa sono fonte di preoccupazione per gli operatori. Le posizioni di Legambiente, del Pd e di GreenItalia sul tema.

Taglia-bollette e rinnovabili: si uccide il diritto e si semina incertezza

Giovedì, 15 Maggio 2014
Giuseppe Artizzu
Il sistema è in equilibrio, i prezzi già in discesa. Eppure per ridurre la bolletta si vogliono sacrificare le rinnovabili. Lo spalma-incentivi obbligatorio stravolge il diritto. Gli oneri 'crescenti' sull'autoconsumo seminano incertezza e stroncano il fotovoltaico non incentivato. Benvenuti nello Stato libero di Bananas. Ma il cartello non diceva 'Destinazione Italia'?

Bolletta, invece di colpire le rinnovabili rendiamo il sistema più efficiente

Giovedì, 15 Maggio 2014
Dario Di Santo
Se il mercato elettrico fosse gestito in modo efficiente, gli utenti potrebbero beneficiare da subito di una buona parte dei 23 €/MWh di riduzione del PUN (prezzo unico nazionale) che si sono avuti anche grazie alle energie rinnovabili. Un valore che corrisponde proprio al 10% di sconto in bolletta promesso dal premier Renzi. Un intervento di Dario Di Santo, direttore generale di FIRE.

Ecco come il Ministero dello Sviluppo Economico vuole tagliare la bolletta

Mercoledì, 14 Maggio 2014
Redazione Qualenergia.it
Spalma-incentivi obbligatorio e retroattivo per il fotovoltaico, oneri di sistema da pagare, in parte, anche sull'energia autoconsumata, possibilità di avere prezzi negativi in Borsa. Ma anche taglio agli sprechi e ad alcune discutibili agevolazioni. Ecco cosa bolle nella pentola del decreto MiSE che punta a ridurre del 10% la bolletta elettrica delle PMI.

Sunny Boy Smart Energy: l'integrazione tra inverter fotovoltaico e sistema di accumulo

Mercoledì, 14 Maggio 2014
News dalle Aziende
La presentazione alla stampa e ai partner dell’ultimo nato in casa SMA: una soluzione che coniuga un inverter fotovoltaico con un sistema di accumulo energetico.

L'obiettivo della casa a emissioni zero: due opzioni a confronto

Mercoledì, 14 Maggio 2014
Roberto Salustri
Quali soluzioni hanno il miglior rapporto costi-benefici per una casa che non abbia bisogno di combustibili fossili? Un sistema che abbina solare termico, biomasse e fotovoltaico o la strada del 'tutto elettrico' con fotovoltaico e pompe di calore? Si sono monitorati per cinque anni 8 edifici per individuare vantaggi e criticità delle due soluzioni.

ABB, acquisizione di Power-One e integrazione inverter-accumulo

Mercoledì, 14 Maggio 2014
News dalle Aziende
Come cambieranno le strategie aziendali e la linea produttiva dopo l'acquisizione di Power-One da parte della multinazionale svizzera ABB? A breve sul mercato la soluzione inverter più storage per il residenziale. Una video intervista di Qualenergia.it a Matteo Marini, Amministratore Delegato e Country Manager di ABB per l'Italia.

Italia delle rinnovabili all’estero: sistema-Italia, mercati sud Mediterraneo e l'esperienza di EGP

Martedì, 13 Maggio 2014
Redazione Qualenergia.it
Qualenergia.it intervista Corrado Clini, Dg del Ministero Ambiente, Francesco Starace, Ad di Enel Green Power e Roberto Vigotti di RES4MED su condizioni, opportunità e strategie per l'internazionalizzazione delle imprese italiane delle rinnovabili.

Minieolico: in accelerazione, ma verso l'incertezza

Martedì, 13 Maggio 2014
Il minieolico in Italia accelera, con 12 MW di installato negli ultimi 12 mesi. Ma per il futuro c'è forte incertezza vista la prospettiva di un precoce esaurimento degli incentivi. La disponibilità di risorse residuali dopo quest’ultima tornata di aste e registri dovrebbe ammontare ad almeno 0,4 mld di euro dei 5,8 disponibili.
Immagine Banner: 

Da 12 Comuni veneti 25 milioni per rinnovabili ed efficienza energetica

Martedì, 13 Maggio 2014
Investimenti per 25 milioni di euro su efficienza energetica e rinnovabili, con l'obiettivo di ridurre al 2020 le emissioni di CO2 di oltre il 25%. E' quanto prevede il PAES di 12 Comuni veneti nell'ambito del progetto "Pedemontana smart land".