Rinnovabili

Fotovoltaico in market parity, nuova era o bolla “cannibale”?

Venerdì, 20 Aprile 2018
Giulio Meneghello
Dietro ai nuovi investimenti c'è la fiducia in un mercato rialzista. Ma quanto è fondata questa aspettativa? Le nuove rinnovabili potrebbero essere vittima del cosiddetto “effetto cannibalismo”, cioè del calo dei prezzi causato dalla loro stessa partecipazione al mercato elettrico? Abbiamo provato a capirlo sentendo alcuni analisti.

Target Ue efficienza e rinnovabili, il Consiglio pensa a obiettivi più ambiziosi

Venerdì, 20 Aprile 2018
Redazione QualEnergia.it
Ma nelle prossime settimane bisognerà smussare le divisioni tra l'Europarlamento e il Consiglio Ue, trovando una posizione comune sui traguardi al 2030, che i deputati vorrebbero portare al 35% mentre gli Stati membri finora hanno condiviso una linea di minore impegno sulle politiche "verdi".

Una petizione per ripristinare l'extra incentivo al fotovoltaico in caso di bonifica dall'amianto

Venerdì, 20 Aprile 2018
Si può firmare una petizione, rivolta al governo e al MiSE in particolare, che chiede di ripristinare gli incentivi chi bonifica i tetti dall’amianto e vi installi un impianto FV di qualsiasi taglia. Un incentivo che potrebbe essere inserito anche nel nuovo decreto rinnovabili.

È online una petizione, rivolta al governo e ai ministri competenti, che chiede di ripristinare gli incentivi per coloro che bonificano i tetti  dall’amianto e vi installino un impianto fotovoltaico.

Eolico, gli investimenti corrono in Europa, ma solo in certi Paesi

Giovedì, 19 Aprile 2018
Redazione QualEnergia.it
Numeri e tendenze nelle statistiche appena pubblicate da WindEurope sul mercato eolico continentale. Oltre 51 miliardi investiti nel 2017, di cui 22 per sviluppare nuovi impianti. Germania e Gran Bretagna davanti a tutti, in Italia il mercato secondario è abbastanza vivace.

Fotovoltaico, con l'aumento dei controlli del GSE conviene tutelarsi in anticipo

Giovedì, 19 Aprile 2018
News dalle Aziende
Le irregolarità e le violazioni sugli impianti fotovoltaici incentivati con il conto energia sono in aumento. E il Gse sta accelerando sulla chiusura delle verifiche. Per evitare di perdere totalmente o parzialmente è bene verificare con accuratezza tutta la documentazione di cui si è possesso.

Eolico e VIA in Sardegna, una circolare con tutto quello che c’è da sapere

Giovedì, 19 Aprile 2018
La Regione Sardegna ha pubblicato un documento di riferimento aggiornato su eolico e procedura VIA, su cui enti e operatori privati devono basarsi per le specifiche esigenze, nelle more della revisione della regolamentazione di settore. La circolare e una tabella riassuntiva.

Rinnovabili non FV, contatore stabile

Giovedì, 19 Aprile 2018
Il contatore delle fonti rinnovabili non fotovoltaiche, aggiornato dal GSE, ha indicato lo scorso 28 febbraio un costo indicativo medio di 5,268 miliardi di euro. Distante il tetto dei 5,8 miliardi, mantenuto anche da decreto in arrivo.

Secondo i dati riportati dal GSE, il contatore delle fonti rinnovabili non fotovoltaiche ha indicato, lo scorso 28 febbraio, un costo indicativo medio di 5,268 miliardi di euro.

È dunque ...

Biocarburanti e biometano, circolare MiSE su calcolo obbligo immissione in consumo

Giovedì, 19 Aprile 2018
Le indicazioni ministeriali riguardano i "soggetti obbligati" che non aderiscono ai meccanismo di ritiro previsti dagli articoli 6 e 7 del Dm 2 marzo 2018 e i "soggetti obbligati" che aderiscono ad entrambi i suddetti meccanismi di ritiro.

Il nuovo Irex report: nel 2017 investimenti italiani in rinnovabili cresciuti dell’87%

Mercoledì, 18 Aprile 2018
Redazione QualEnergia.it
Presentata oggi la decima edizione del rapporto annuale di Althesys: dopo aver toccato il minimo nel 2016, l'anno scorso le operazioni italiane nelle fonti rinnovabili sono tornate a crescere, anche nel nuovo e anche per impianti realizzati in Italia, dove il mercato secondario resta molto vivace.

Quando l'impianto a biogas non lo voglio nel mio giardino

Mercoledì, 18 Aprile 2018
Sergio Ferraris
Un impianto per il biogas realizzato da un consorzio di allevatori in Alto Adige incappa nella sindrome Nimby. Il timore era l'odore. Con l'impianto, ora avviato, ma che stenta a decollare, questo aspetto si risolve e si hanno altri benefici ambientali. Come ostacolare le energie rinnovabili con la burocrazia.