Nucleare

Eolico e fotovoltaico costano metà di nucleare e CCS

Martedì, 22 Aprile 2014
Redazione Qualenergia.it
Uno studio commissionato dal think-tank tedesco Agora Energiewende indaga su quale sia il modo più economico per decarbonizzare il sistema elettrico. Le conclusioni: eolico e fotovoltaico costano circa la metà rispetto a nuove centrali nucleari e CCS. Le rinnovabili meglio anche tenendo conto delle esigenze di bilanciamento che pongono al sistema.

Quei miliardi in combustibili fossili e in acqua che le rinnovabili possono far risparmiare

Venerdì, 14 Marzo 2014
Redazione Qualenergia.it
L'Europa ha speso nel 2012 per importare combustibili fossili il triplo di quanto stanziato per il salvataggio della Grecia dal default. Le centrali a carbone, a gas e nucleari europee consumano 4,5 miliardi di metri cubi di acqua l'anno, come l'intera Germania. Costi dell'energia convenzionale che le rinnovabili possono ridurre notevolmente.

Tre anni da Fukushima. Un video per non dimenticare

Martedì, 11 Marzo 2014
Sono passati 3 anni dal maremoto che ha sconvolto il Giappone e dal disastro della centrale nucleare di Fukushima Daiichi della TEPCO. Un disastro di livello 7, il più elevato nella scala INES. In un video di Greenpeace la storia di cinque delle tante vittime che hanno combattuto in questi anni per ricostruire le loro vite distrutte dall’incidente.

Francia, il conto astronomico del nucleare che invecchia

Giovedì, 6 Marzo 2014
Redazione Qualenergia.it
Due terzi delle centrali nucleari francesi andrebbero fermate entro il 2025, salvo eventuali estensioni della vita utile. Ma prolungare di 10 anni la loro vita costa da 1 a 4,5 miliardi a reattore. Secondo un documento EDF riservato, se si volesse mantenere l'attuale parco nucleare, nei prossimi 50 anni la Francia potrebbe spendere 300 miliardi.

Nucleare in Europa, i rischi di un parco centrali da pensionare

Mercoledì, 5 Marzo 2014
Di norma il ciclo di vita di un reattore è di 30-40 anni. Il 44% dei reattori nucleari europei hanno oltre trent’anni, con un'età media di ventinove, mostra un dossier di Greenpeace. Questa mattina 240 attivisti dell'associazione hanno protestato presso centrali in diversi paesi per evidenziare i rischi dell’invecchiamento degli impianti nucleari.

Nucleare: radioattività elevata nel sito britannico di Sellafield, ora parzialmente chiuso

Venerdì, 31 Gennaio 2014
Il sito nucleare inglese di Sellafield è stato parzialmente chiuso in seguito alla registrazione di livelli di radioattività anomali, al personale impiegato è stato chiesto di rimanere a casa.

Parzialmente chiuso, in seguito alla registrazione di livelli di radioattività molto più elevati del normale, il sito nucleare britannico di Sellafield, situato sulla costa del mare d'Irlanda nella contea di Cumbria, in Inghilterra.

Qualenergia.it: 1 milione di visitatori unici nel 2013!

Lunedì, 2 Dicembre 2013
Leonardo Berlen
Qualenergia.it il 1° dicembre ha raggiunto e superato 1 milione di visitatori unici nel 2013! Un dato molto significativo per la redazione, che vogliamo condividere con i nostri lettori e con le aziende che credono nella nostra testata. Nel 2014 al via nuovi progetti di informazione. Intanto è partita la collaborazione con Solarexpo-The Innovation Cloud 2014.

Usare la bici porta oltre 200 miliardi di benefici

Giovedì, 14 Novembre 2013
Redazione Qualenergia.it
Usare la bici in Europa sta generando oltre 200 miliardi di euro di benefici economici. Ogni euro investito per promuovere la mobilità a pedali ne rende 70. Lo mostra uno studio condotto dalla European Cyclists’ Federation.

Nuovo nucleare britannico: l'elettricità costerà il doppio

Martedì, 22 Ottobre 2013
Redazione Qualenergia.it
Raggiunto l'accordo tra Londra e EDF su Hinkley Point: l'elettricità prodotta dalla prima nuova centrale nucleare britannica, pronta nel 2023, verrà pagata non meno di 109 €/MWh, il doppio del suo valore di mercato. A coprire la differenza saranno i consumatori britannici. Un'altra prova che oggi il nucleare non serve ad abbassare le bollette.

Nuovo nucleare britannico, l'elettricità costerà il doppio del prezzo di mercato

Martedì, 22 Ottobre 2013
Redazione Qualenergia.it
Raggiunto l'accordo tra Londra e EDF su Hinkley Point: l'elettricità prodotta dalla prima nuova centrale nucleare britannica, pronta non prima del 2023, verrà pagata non meno di 109 euro/MWh, il doppio del suo valore di mercato. A coprire la differenza saranno i consumatori britannici.