Nucleare

Basilicata, sospetti su trasporto speciale notturno. Scorie nucleari?

Martedì, 30 Luglio 2013
La notte tra il 28 e il 29 luglio, attorno alle 3, un carico massicciamente scortato è stato trasferito dal centro Itrec, situato nel comprensorio Enea-Trisaia di Rotondella, in Basilicata, all’aeroporto militare di Gioia del Colle. Secondo alcune indiscrezioni, si tratterebbe di “un travaso di materiale radioattivo”, si chiedono chiarimenti.

La notte tra il 28 e il 29 luglio, attorno alle 3, un carico è stato trasferito dal centro Itrec, situato nel comprensorio Enea-Trisaia di Rotondella, in Basilicata, all’aeroporto militare di Gioia del Colle (Bari). Circa 300 tra poliziotti, carabinieri e finanzieri hanno scortato il tir con container e presidiato i principali svincoli, lungo il tragitto, durato circa 3 ore. La notizia ha subito generato allarme tra la popolazione, anche perché, secondo alcune indiscrezioni, si tratterebbe di “un travaso di materiale radioattivo”.

L'Unione Europea apre agli aiuti pubblici al nucleare?

Lunedì, 22 Luglio 2013
Redazione Qualenergia.it
Trapela la bozza di un documento della Commissione sugli aiuti di Stato all'energia: permetterebbe di dare sussidi pubblici al nucleare. A spingere per questi contributi all'atomo sono Francia e Inghilterra, ma la Germania non ci sta. Il futuro di questa fonte, insostenibile anche economicamente, dipende al solito dalla stampella degli Stati.

Acqua a Fukushima, fuoco a Chernobyl, nuovi rischi per i due impianti sciagurati

Giovedì, 18 Luglio 2013
Alessandro Codegoni
Rimediare alla conseguenze dei due più gravi incidenti nucleari della storia sta incontrando due ostacoli opposti. A Fukushima è un eccesso di acqua a rendere difficile la messa in sicurezza dei resti della centrale Daichi distrutta dallo tsunami del marzo 2011. A Chernobyl il pericolo viene invece dagli incendi che potrebbero innescarsi nei boschi circostanti rimasti incolti per decenni.

Rinascita nucleare? Da questi dati non sembra

Venerdì, 12 Luglio 2013
Redazione Qualenergia.it
Il nucleare non è in gran forma: le promesse della “rinascita nucleare” sono ampiamente disattese dai fatti. La produzione cala, le centrali sono sempre più vecchie e, soprattutto, i conti non tornano: in 10 anni il costo preventivato è passato da circa 1000 a 7000 $/kW e gli investimenti sono sempre più difficili e rischiosi.

Fukushima, nuovo balzo nella radioattività

Mercoledì, 10 Luglio 2013
Nei campioni di acqua prelevati martedì da un pozzo di osservazione vicino all'impianto concentrazioni di cesio centinaia di volte superiori a quelle rilevate nei giorni scorsi. Contaminati frutti di mare anche a 55 km di distanza. L'industria nucleare giapponese non sembra affatto in grado di gestire le conseguenze del disastro di Fukushima.
Immagine Banner: 

Scaroni: "da ubriachi investire nelle rinnovabili"

Giovedì, 4 Luglio 2013
Redazione Qualenergia.it
Un segno dei tempi. "Abbiamo investito in modo dissennato nelle rinnovabili, eravamo ubriachi?". Così l'ad di Eni, Paolo Scaroni, è intervenuto ad un convegno di Confindustria Energia. L'Italia, dice, "ha puntato su energie vecchie, costose e inefficienti, creando un peso sul consumatore e sulle industrie spaventoso che durerà per i prossimi 15 anni".

Anniversario referendum: un fosco futuro per l’atomo mentre le rinnovabili corrono

Mercoledì, 12 Giugno 2013
Gianni Silvestrini
Sono passati due anni dalla schiacciante vittoria del referendum sul nucleare. Il tempo giusto per riavvolgere il nastro, ricordare le bizzarre proposte dei fautori dell'atomo e capire cosa è successo a questa tecnologia nel mondo e, al contempo, come si stanno sviluppando le fonti rinnovabili. In sei anni solare ed eolico hanno più che compensato il calo della generazione da nucleare. L'editoriale di Gianni Silvestrini.

Le sfide della svolta energetica in Germania

Giovedì, 2 Maggio 2013
Karl-Ludwig Schibel
Intervista, a cura di Karl-Ludwig Schibel, al direttore dell'Agenzia Energetica Tedesca (Dena), Stephan Kohler, sulla svolta energetica in Germania e sui parallelismi con l'Italia. Kohler sarà a Roma per la consegna dei Premi per i Piani d'Azione per l'Energia Sostenibile di Eccellenza 2013 presso il GSE il prossimo 24 maggio.

Dopo gli stress test, molti impianti nucleari europei insicuri anche per l'Italia

Lunedì, 15 Aprile 2013
Un rapporto di Greenpeace sugli stress test ai quali sono state sottoposte le centrali nucleari europee lancia un allarme sul fatto che, a dispetto di investimenti, numerosi aspetti importanti e ben noti non sono stati affrontati. In sintesi, molti cittadini europei, anche italiani, restano esposti al rischio nucleare.

Energia nucleare? Solo al doppio del prezzo di mercato

Giovedì, 28 Marzo 2013
Redazione Qualenergia.it
Il governo britannico ha rilanciato con un report la sua strategia nucleare che prevede di realizzare 16 GW di reattori. Ma per ora gli unici disposti a costruire la prima centrale atomica nel paese dal 1995, i francesi di EDF, chiedono come garanzia che l'elettricità prodotta venga acquistata per 40 anni al doppio del prezzo del mercato.