Nucleare

Usa, come l'eolico sta facendo chiudere il nucleare

Mercoledì, 13 Marzo 2013
Redazione Qualenergia.it
Anche negli Usa le rinnovabili stanno mettendo in difficoltà le fonti convenzionali. In particolare l'eolico cresciuto impetuosamente sta riducendo significativamente i prezzi dell'elettricità, al punto da renderli spesso negativi e – assieme alla concorrenza del gas, molto economico negli Usa – sta mettendo alle corde nucleare e carbone.

L'OMS minimizza i danni sanitari di Fukushima?

Venerdì, 1 Marzo 2013
Secondo Greenpeace il nuovo rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sul disastro nucleare di Fukushima "minimizza spudoratamente" l'impatto delle emissioni radioattive sulla salute. Per Greenpeace lo studio "ha chiaramente la finalità politica di proteggere l'industria nucleare e non offre un'analisi scientifica sulla salute delle persone".

Areva: le rinnovabili vanno meglio del nucleare

Venerdì, 1 Febbraio 2013
Redazione Qualenergia.it
Il bilancio 2012 di Areva, la multinazionale francese dell'energia, specializzata nel nucleare, è andato bene, ma il merito è stato più delle fonti rinnovabili, cresciute del 92,3%, che dell'atomo.

QualEnergia.it ora anche su smartphone e tablet

Martedì, 22 Gennaio 2013
Scopri QualEnergia.it anche su iPhone, smartphone, iPad e tablet. Online una versione più adatta ai supporti mobili per essere sempre informati sui mercati e gli scenari dell'energia.
Immagine Banner: 

Ministro Ambiente tedesco: non c'è futuro per il nucleare in Germania

Lunedì, 7 Gennaio 2013
"Non c'è futuro per il nucleare in Germania", ha detto il ministro tedesco dell'Ambiente, Peter Altmaier. Smentito il Commissario europeo all'Energia, il tedesco Guenther Oettinger, che non escludeva la possibilità di costruzione di nuove centrali.

"Non c'è futuro per il nucleare in Germania", ha detto il ministro tedesco dell'Ambiente, Peter Altmaier, in un'intervista rilasciata al quotidiano 'Leipziger Volkszeitung' in cui sottolinea come "non ci siano possibilità per una rinascita dell'atomo nel nostro Paese".