Mobilità

Le Newsletter di QualEnergia.it di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2016

Lunedì, 2 Gennaio 2017
Redazione QualEnergia.it
Un archivio selezionato di notizie e documenti pubblicati da QualEnergia.it negli ultimi quattro mesi attraverso la raccolta di 18 Newsletter settimanali. Circa 500 notizie per rileggere argomenti, policy, normative, iniziative e opinioni nel settore dell'energia.

Un anno di energie in movimento viste dalla redazione di QualEnergia.it

Venerdì, 30 Dicembre 2016
Leonardo Berlen
Le difficoltà e i dinamismi delle aziende italiane del settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica, i ritardi della politica e le innovazioni che rimodellano i mercati dell’energia. Nel 2016 la redazione di QualEnergia.it ha seguito tutto ciò per i suoi lettori e continuerà a farlo con maggiore impegno e nuovi strumenti nel 2017.

Non crescono in Italia i consumi petroliferi e di carburanti

Giovedì, 29 Dicembre 2016
Nei primi undici mesi del 2016 tutti i consumi petroliferi italiani hanno registrato una diminuzione dello 0,7% sul 2015. Il consumo di benzina ha avuto una flessione del 2,5%; il calo dei carburanti (benzina + gasolio) è dello 0,5%. Nuove immatricolazioni auto: +16%.

Roadmap verso un orizzonte a energia rinnovabile

Giovedì, 22 Dicembre 2016
G.B. Zorzoli
Distratti dagli obiettivi 2030, in attesa della SEN e di un Green Act che non ha mai dato segni di sé, dimentichiamo la necessità di politiche industriali, agricole, forestali, funzionali agli obiettivi di contenimento delle emissioni, realizzabili solo se si cambia velocità di marcia. A fine 2016 delle misure per il periodo 2017-2020 non vi è traccia.

Emissioni e consumi auto: aumenta il divario tra dati ufficiali e test “reali”

Mercoledì, 21 Dicembre 2016
Redazione QualEnergia.it
L’ultimo rapporto di Transport&Environment mostra che le case automobilistiche in Europa modificano a loro vantaggio i risultati delle prove, con una differenza media nei consumi del +42% rispetto alle condizioni di guida rilevate da organismi indipendenti. Il punto della situazione dopo il dieselgate.

Biometano, è la volta buona? Aspetti positivi e criticità del nuovo decreto

Martedì, 20 Dicembre 2016
Luca Re
La bozza del testo in consultazione apre nuove opportunità per l’uso delle energie rinnovabili nei trasporti, con incentivi e bonus per le riconversioni degli impianti a biogas e la produzione di biometano “avanzato”. Mancano però le norme sulle specifiche di qualità del carburante.

Solo petrolio o anche auto elettrica? Elon Musk diventa consigliere di Trump

Giovedì, 15 Dicembre 2016
Redazione QualEnergia.it
Il fondatore e amministratore delegato di Tesla entra nel Forum che dovrà suggerire al neopresidente le mosse di politica economica. Vediamo quali scenari si aprono per le rinnovabili con il disgelo tra il magnate repubblicano e il colosso della mobilità a zero emissioni.

Decreto Dafi – carburanti alternativi, ok definitivo in Consiglio dei Ministri

Giovedì, 15 Dicembre 2016
Redazione QualEnergia.it
Il decreto approvato in via definitiva stabilisce i carburanti da promuovere prioritariamente e le misure per realizzare le relative infrastrutture. Approvato in via preliminare anche un decreto sulla qualità della benzina e del diesel e la promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili nei trasporti.

Biometano, in consultazione la bozza di decreto

Mercoledì, 14 Dicembre 2016
Redazione QualEnergia.it
Il provvedimento è molto atteso dalla filiera del biogas perché può dare un grande impulso alla produzione di carburanti ecologici da utilizzare nei trasporti e da immettere in rete. Proposte e osservazioni sono ammesse fino al 13 gennaio 2017. Tra i punti chiave anche l’economia circolare in agricoltura.

Trasporti e pendolari in Italia, peggiorano le condizioni e aumentano i prezzi

Lunedì, 12 Dicembre 2016
Redazione QualEnergia.it
In Italia continuano a peggiorare le condizioni di chi si muove sulla rete secondaria, sugli intercity e sui regionali dove invece si sono ridotti i treni o sono state aumentate le tariffe. Ogni anno Legambiente pubblica il rapporto Pendolaria per fare il punto della situazione. Ecco i primi dati.