Mobilità

Dal 2021 i nuovi limiti per le emissioni CO2 delle automobili

Mercoledì, 26 Febbraio 2014
Redazione Qualenergia.it
Il 25 febbraio il Parlamento Europeo ha approvato le nuove regole sulle emissioni di CO2 delle auto che saranno in vigore dal 2021. Le auto di nuova immatricolazione dovranno raggiungere già nel 2020 i 95g/km. Introdotto inoltre un sistema di 'Supercrediti' nel calcolo delle emissioni medie per ciascun costruttore.

Il car sharing peer to peer sbarca in Italia?

Giovedì, 20 Febbraio 2014
Giulio Meneghello
A breve nel nostro Paese l'auto condivisa potrebbe fare un salto di qualità capace di aumentarne in modo esponenziale la capillarità della diffusione e la convenienza economica. Si tratta del noleggio tra privati. Con l'affermarsi della sharing economy sta scricchiolando il modello di una mobilità basata sull'auto privata con un unico proprietario.

Negli Usa il car sharing ha fatto vendere 500mila auto in meno

Lunedì, 17 Febbraio 2014
Redazione Qualenergia.it
Car sharing e nuove forme di noleggio flessibile stanno avendo sull'acquisto di auto un effetto negativo molto più pesante di quanto stimato finora, come mostra uno studio realizzato negli Usa. Il modello basato sull'auto privata è destinato ad essere sempre meno centrale. La mobilità sta cambiando e l'industria dovrebbe prepararsi.

Auto elettriche che forniscono servizi di rete, un mercato in crescita

Venerdì, 14 Febbraio 2014
Redazione Qualenergia.it
Mobilità elettrica e smart grid. Nei prossimi 8 anni prevista la vendita di oltre 250mila veicoli elettrici abilitati a fornire servizi di bilanciamento alla rete quando sono in fase di ricarica. Il mercato dei servizi di rete da veicoli elettrici passerà dai 900mila $ l'anno del 2013 a 190,7 milioni di $ nel 2022.

Senza Direttiva Carburanti, Europa inondata da sabbie bituminose canadesi

Venerdì, 31 Gennaio 2014
Redazione Qualenergia.it
Se le regole sulla qualità dei carburanti non venissero applicate subito o non venissero estese oltre il 2020, l'Europa potrebbe essere inondata di petrolio da sabbie bituminose, il peggiore per emissioni. Si potrebbe passare da 4000 a 725.000 barili al giorno, stima uno studio: sarebbe come se si riversassero sulle strade europee 6,5 milioni di auto in più.

Mobilità, una cattiva scuola

Venerdì, 31 Gennaio 2014
Un terzo degli studenti delle superiori va da casa a scuola con l'auto o lo scooter e, appena scatta la maggiore età, il 40% usa esclusivamente un veicolo privato a motore. I risultati dello studio Legambiente-Euromobility sulla mobilità degli studenti realizzato su un campione di 5.516 ragazzi di 8 città italiane.

La bicicletta sale in cattedra: corso per “Promotore della Mobilità Ciclistica”

Lunedì, 27 Gennaio 2014
Nuove professioni per una nuova mobilità: all’Università di Verona il corso per diventare “Promotore della Mobilità Ciclistica”. Iscrizioni aperte fino al 7 febbraio. Si svolgerà all'Università di Verona nei fine settimana, da marzo a giugno 2014.

Lo scooter elettrico, una questione di qualità

Venerdì, 17 Gennaio 2014
Paolo Pietrogrande
Batterie, prestazioni, prezzi, aspetti tecnici. Oggi è difficile districarsi di fronte alla vasta quantità di modelli e all'enorme differenza qualitativa tra i milioni di scooter elettrici che circolano in Europa, Asia e America. Un articolo di Paolo Pietrogrande, partner Netplan Management Consulting, pubblicato sull'ultimo numero della rivista Qualenergia.

BLUE AP (P), uno dei premi del Cleanweb Hackathon

Giovedì, 16 Gennaio 2014
Cambiamenti climatici, mobilità sostenibile, energia e ambiente. Sono questi i settori chiave del Cleanweb Hackathon l’iniziativa che vedrà la realizzazione di BLUE AP (P), il primo applicativo smart per la realizzazione del Piano di adattamento del Comune di Bologna.

Energia pulita, investimenti 2013 in declino. Italia -73%

Giovedì, 16 Gennaio 2014
Redazione Qualenergia.it
Gli investimenti in energia pulita a livello mondiale calano per il secondo anno di fila, con casi eclatanti come quello del nostro Paese, che passa da 15,2 a 4,1 miliardi di dollari di investimenti. La situazione però è meno tragica di quel che appare guardando ai numeri: oltre a crisi e tagli dei sistemi incentivanti pesa molto anche il calo dei prezzi.