Mobilità

Una mozione per vietare in Italia dal 2030 la vendita di auto con motori diesel e benzina

Giovedì, 20 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Una mozione che verrà presentata nei prossimi giorni dal deputato del M5S Davide Crippa chiede al Governo di impegnarsi a vietare, entro il 2030, la commercializzazione di autoveicoli con motori alimentati a diesel e benzina di origine fossile.

Veicoli elettrici: chi si prepara al boom e chi, come l'Italia, resta a guardare

Martedì, 18 Luglio 2017
Gianni Silvestrini
Si moltiplicano gli annunci di paesi che vieteranno la vendita di veicoli a combustione interna entro uno o due decenni. I costruttori si accelerano le conversioni strategiche. L'accelerazione della Cina. Mentre in Italia il quadro è desolante, ma potrebbe cambiare rapidamente.

Ricerca e sviluppo bando MIUR da 497 mln, anche nell’energia e mobilità

Martedì, 18 Luglio 2017
È online sul sito del MIUR il bando da 497 milioni di € per finanziare progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, per incentivare la cooperazione fra pubblico e privato e rilanciare il sistema nazionale. Le domande vanno fatte dal 27 luglio al 9 novembre.

Auto elettrica, le case automobilistiche chiedono alla Cina di frenare

Venerdì, 14 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Le case automobilistiche Usa, europee, giapponesi e coreane chiedono a Pechino di ritardare e ammorbidire obblighi e sanzioni previsti dal 2018. Ma quella della Cina, primo produttore mondiale di auto elettriche, è una mossa di politica industriale oltre che per la tutela di clima e salute.

Dalla Francia all’Italia, quanto investono i paesi europei per il clima

Venerdì, 7 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
La maggior parte delle nazioni è in ritardo nel definire piani e strategie di finanza verde, nonostante gli accordi sottoscritti a Parigi. La Francia ha appena annunciato il suo programma climatico al 2040-2050 con misure concrete per i prossimi 5 anni. L’Italia prima in classifica nell’indice di Germanwatch.

Da Vattenfall a Volvo, com’è strategico investire in rinnovabili e auto elettriche

Venerdì, 7 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Recenti annunci di utility e case automobilistiche evidenziano quanto stia diventando forte la spinta ad abbandonare progressivamente i combustibili fossili, indirizzando i piani industriali verso tecnologie più low carbon. Basteranno questi sforzi a completare la transizione energetica globale?

Mobilità elettrica, contributi per l’acquisto di veicoli dalla Provincia di Bolzano

Giovedì, 6 Luglio 2017
Contributi provinciali e sconti dei rivenditori per sostenere l'acquisto di veicoli elettrici o ibridi da parte di privati e imprese. Entro metà luglio la Giunta provinciale definirà dettagliate misure di sostegno.

All'interno della legge omnibus - provvedimento che contiene disposizioni per diversi settori - la Provincia di Bolzano ha approvato una serie di provvedimenti a sostegno della mobilità elettrica, per imprese, privati, associazioni ed enti pubblici.

Efficienza, logistica, carburanti alternativi: quale futuro per i camion pesanti?

Mercoledì, 5 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Molti paesi in tutto il mondo, tra cui quelli europei, sono privi di standard su consumi ed emissioni dei TIR. La domanda petrolifera dei trasporti merci su strada è in continuo aumento. Due rapporti spiegano come decarbonizzare questo settore, riducendo la sua dipendenza dai carburanti fossili.

Tesla, la Cina e le batterie al litio: la sfida delle gigafactory entra nel vivo

Martedì, 4 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Il gigante americano fondato da Elon Musk sta completando la super-fabbrica del Nevada, ma Pechino progetta di elevare la capacità produttiva dei suoi stabilimenti a livelli mai visti prima. I prezzi degli accumulatori sono dati in graduale discesa. Come potrebbe cambiare il mercato in pochi anni?

Efficienza energetica, passo indietro del Consiglio UE sugli obiettivi al 2030

Martedì, 27 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
Per colpa anche del freno italiano su alcuni temi, gli Stati membri hanno concordato alcune proposte di modifica alle direttive europee che finiscono per annacquare le misure indicate dalla Commissione. I risultati in sintesi con un commento di Francesco Ferrante, vicepresidente Kyoto Club.