Mobilità

Batterie, come superare i limiti del litio

Venerdì, 6 Ottobre 2017
Alessandro Codegoni
Lentezza della ricarica, poca capacità di immagazzinare energia, vita limitata, pericolo di esplosione e scarsità del litio in natura. Tutti handicap che vengono imputati alle batterie agli ioni di litio. Ma sono tantissime le ricerche dedicate ai miglioramenti da apportare a questi dispositivi. Ne vediamo alcune.

Storage, Bruxelles vuole “un Airbus delle batterie”

Mercoledì, 4 Ottobre 2017
Redazione QualEnergia.it
La Commissione europea annuncia uno stanziamento di oltre 2 miliardi per un progetto sugli accumuli che veda la collaborazione dei maggiori produttori di auto e batterie europei. Il Vecchio Continente deve evitare di rimanere di rimanere vittima di un “effetto Kodak”, mentre Cina e Usa si attrezzano.

Decarbonizzare l’economia italiana: due rapporti come strumenti per le politiche nazionali

Mercoledì, 4 Ottobre 2017
Redazione QualEnergia.it
Presentati due corposi volumi curati da RSE, Enea, CNR e Polimi che delineano gli strumenti per orientare politiche e investimenti nazionali verso tecnologie e sistemi di produzione low-carbon che permettano all'Italia di centrare gli obiettivi fissati dal pacchetto Ue Clima-Energia 2030. Due guide per SEN e Piano nazionale integrato per l'energia e il clima.

L'Italia lontana dai target dello sviluppo sostenibile. Troppo lenta la transizione energetica

Martedì, 3 Ottobre 2017
Il Rapporto ASviS 2017 conferma che, nonostante i progressi compiuti in alcuni campi nel corso degli ultimi anni, l’Italia continua a non essere in una condizione di sviluppo sostenibile come definita dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile adottata nel 2015 dai 193 Paesi dell’ONU.

Il mondo dell’auto scommette sull’elettrica, tranne Marchionne

Martedì, 3 Ottobre 2017
Redazione QualEnergia.it
L’amministratore delegato del gruppo FCA, Sergio Marchionne, si scaglia contro le vetture a zero emissioni, puntando tutte le sue carte sui motori a combustione interna più efficienti e sul metano. Intanto anche GM si schiera con i costruttori di automobili che credono nella rivoluzione dei veicoli a batteria.

Perché sono inutili i blocchi del traffico delle auto, una petizione

Martedì, 3 Ottobre 2017
In Italia e in altri Paesi UE si pretende di combattere l’inquinamento col forzato rinnovo del parco circolante privato, limitando o bloccando la circolazione dei veicoli ritenuti inquinanti e facendone acquistare di nuovi. Diverse ricerche dimostrano che il risultato è pari a zero, se non peggiore. Una petizione.

Auto elettrica, l’Italia pensa agli incentivi mentre la Cina vara le quote obbligatorie

Venerdì, 29 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il sottosegretario ai Trasporti, rispondendo a un’interrogazione M5S, afferma che il Governo sta studiando misure per favorire il rinnovo dei veicoli orientando il mercato verso la mobilità elettrica. Pechino annuncia un sistema cap-and-trade per le vetture a zero emissioni.

Salute, abbandonare il carbone fa bene come smettere di fumare e bere alcol

Giovedì, 28 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
In un recente intervento, Jonathan Patz direttore del Global Health Institute dell’università di Wisconsin-Madison, spiega perché conviene smettere di bruciare combustibili fossili: la cattiva qualità dell’aria provoca milioni di morti premature ogni anno e alti costi sanitari.

Piano anti-smog bacino padano: in Lombardia da ottobre limiti per biomasse e veicoli

Martedì, 26 Settembre 2017
Dal 1 ottobre 2017 fino al 31 marzo 2018 saranno in vigore in Lombardia i provvedimenti di limitazione dell'utilizzo delle caldaie a biomassa e della circolazione dei veicoli finalizzati alla riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e per il miglioramento della qualità dell'aria.

Dal primo ottobre entreranno in vigore nel bacino padano le previsioni emergenziali indicate nel patto anti-smog siglato lo scorso giugno tra le regioni e il Ministero dell'Ambiente.

Una ricetta socio-tecnologica per triplicare velocità e intensità della transizione

Lunedì, 25 Settembre 2017
Alessandro Codegoni
Si è sempre guardato alla decarbonizzazione profonda in termini economici. Ma questo approccio, pur necessario, non è sufficiente. Vanno indeboliti i sistemi socio-tecnologici esistenti, bisogna far convergere più tecnologie e offrire sostegno socio-culturale e politico alle nuove soluzioni.