Fossili

Ricerca idrocarburi, per la Consulta è sbagliato escludere le Regioni

Mercoledì, 19 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
La Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo l’art. 38, comma 7 dello "Sblocca Italia" che assegnava al MiSE tutte le competenze per rilasciare le concessioni oil&gas a terra e in mare, senza coinvolgere in modo adeguato gli enti locali interessati da tali attività. I possibili sviluppi della sentenza.

Quanto continua a inquinare il carbone in Europa

Mercoledì, 19 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Gli ultimi dati ufficiali delle industrie nei 28 Stati membri UE, riferiti al 2015, evidenziano che gli impianti con più emissioni di CO2, ossidi di azoto e anidride solforosa sono i termoelettrici alimentati a carbone e lignite, anche se negli ultimi 10 anni hanno ridotto il loro impatto ambientale.

California, il Senato estende al 2030 le misure per ridurre le emissioni

Martedì, 18 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Il Senato californiano ha approvato con due terzi dei votanti la proposta del governatore Brown di mantenere fino al 2030 il "cap-and-trade program", grazie ad un approccio bipartisan. Un provvedimento però criticato dagli ambientalisti perché troppo timido". Continua lo scontro Brown vs Trump.

La scarsità di acqua mette sotto pressione il sistema energetico

Martedì, 18 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Ondate di calore, siccità, cambiamenti climatici con precipitazioni sempre più scarse e variabili in molte zone del pianeta: diversi studi e documenti spiegano perché le risorse idriche sotto stress possono compromettere la “tenuta” del sistema elettrico in tanti paesi, Italia compresa.

Petrolio nell'Artico: via libera USA alla richiesta Eni di trivellare nuovi pozzi offshore

Lunedì, 17 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Semaforo verde dal governo americano al colosso energetico italiano, che estenderà l’esplorazione oil&gas in Alaska, in una concessione in scadenza a fine anno. Ad aprile Trump aveva firmato un ordine esecutivo per eliminare le restrizioni volute da Obama sull'offshore.

Gas fossile, dagli Usa al Qatar: il nemico armato del clima

Venerdì, 14 Luglio 2017
Mario Agostinelli
"Dopo gli accordi di Parigi per non andare oltre l’aumento di 1,5° C, solo il gas avanza, in un’autentica guerra commerciale e militare, per prendere tempo fino al 2023, quando i firmatari di Parigi dovranno sottostare a vincoli e verifiche più stringenti". Un articolo di Mario Agostinelli su ilfattoquotidiano.it.

Gli investimenti nel settore elettrico sorpassano quelli in oil&gas

Mercoledì, 12 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Grazie anche alle rinnovabili, nel 2016 il settore elettrico nel suo complesso ha attirato più finanziamenti del comparto petrolifero e del gas. Crisi del carbone, nuove reti digitali, misure di efficienza, tecnologie pulite sempre più competitive. Queste le tendenze rilevate dalla IEA.

Chiusura di tutte le centrali a carbone italiane entro il 2025: una petizione da firmare

Mercoledì, 12 Luglio 2017
Una petizione rivolta ai ministri Calenda e Galletti per chiudere tutte le centrali a carbone entro il 2025. La SEN non dà risposte puntuali in proposito, ma anticipare la chiusura di questi impianti ci farebbe risparmiare migliaia di vite umane, sui costi sanitari e ambientali.

La petizione di WWF, Legambiente e Greenpeace

In questi giorni, si sta decidendo la strategia energetica dell’Italia (SEN) almeno per i prossimi 20 anni.

Messaggio ai G20: "non ha più senso investire ancora in fossili o nucleare"

Mercoledì, 12 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Già dal 2015 le rinnovabili producono a costi inferiori rispetto alle fonti tradizionali in molte aree dei Paesi G20. Entro il 2030 le fonti convenzionali saranno più costose ovunque e dal 2020 nella maggior parte delle 20 potenze. Un report mostra perché non ha senso puntare ancora su fossili e nucleare.

Solo 25 compagnie fossili hanno prodotto il 51% delle emissioni industriali

Martedì, 11 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Dal 1988 al 2015 i produttori di fonti fossili hanno emesso tanta CO2 quanta nei 237 anni precedenti. In questo periodo appena 25 società private e statali del carbone, oil e gas, hanno generato il 51% delle emissioni industriali. In “buona posizione” anche l'ENI. Un report di CDP.