Fossili

Salute e ambiente, le esternalità delle fossili e i benefici delle rinnovabili

Venerdì, 31 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Un gruppo di ricercatori ha provato a calcolare costi e benefici delle diverse fonti di produzione elettrica considerando l’intero ciclo di vita e le esternalità negative. Tecnologie pulite in netto vantaggio sulle fonti fossili, ma per le biomasse c’è qualche punto critico.

Ispra: per emissioni elettrico meglio rinnovabili che efficienza

Giovedì, 30 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Se le emissioni del settore elettrico sono scese in questi ultimi anni, il merito è delle fonti pulite. L'efficienza energetica, sulla quale il Governo ha annunciato sarà centrata la SEN, a scapito delle rinnovabili, almeno nel settore elettrico è molto meno efficace nel tagliare le emissioni climalteranti.

Ma almeno ci serve il gasdotto TAP?

Mercoledì, 29 Marzo 2017
Giulio Meneghello
Impatto ambientale a parte, il gasdotto lascia molti dubbi. Davvero migliorerà la sicurezza energetica? Finiremo per pagarlo in bolletta come il rigassificatore “strategico” e poi inutilizzato di Livorno? Ma, soprattutto, ha senso puntare su investimenti trentennali sul gas in un mondo dell'energia che cambia così in fretta?

Utility e transizione, Vattenfall punta 2 mld di euro su eolico, FV e storage

Mercoledì, 29 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Dopo l'abbandono della lignite in Germania, la compagnia ha dimezzato le fossili nel proprio mix produttivo. In 4 anni punta ad aggiungere 2,3 GW di nuova potenza da rinnovabili, anche con fotovoltaico e storage. Intanto un nuovo report mostra alle utility italiane la via per divenire “smart”.

Trump contro il clima: nel mirino del nuovo ordine il Clean Power Plan

Martedì, 28 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Imminente la firma di un nuovo ordine esecutivo per rivedere i limiti alle emissioni delle centrali termoelettriche. Il piano di Obama in realtà non è ancora entrato in vigore a causa di una battaglia legale in corso, Trump punta sull’idea repubblicana dell’indipendenza energetica pro-fossili.

Dakota Pipeline, "Intesa Sanpaolo non finanzi l'oleodotto di Trump". La petizione

Lunedì, 27 Marzo 2017
Tra gli alleati di Trump e dell’industria del petrolio nel contestatissimo investimento potrebbe esserci anche la maggiore banca del nostro Paese. Una petizione lanciata da Greenpeace per convincere Intesa Sanpaolo a non procedere.

Tra i molti controversi provvedimenti per incentivare le fonti fossili presi di recente da Donald Trump, c'è anche il via libera definitivo alla costruzione della "Dakota pipeline", l'oleodotto che attraversa un'area sacra per i nativi indiani Sioux .

Esternalità negative del petrolio: bisogna contare anche terrorismo e mafie?

Giovedì, 23 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Uno studio americano fa luce sulle operazioni illecite che riguardano l’oro nero: furti e contrabbando costituiscono un mercato parallelo che vale miliardi di dollari ogni anno in tutto il mondo, con pesantissime ripercussioni non solo sulla sicurezza e l'economia legale, ma anche sull’ambiente.

Per il carbone è la fine del boom: dati e previsioni

Mercoledì, 22 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Oltre 600 GW di progetti sospesi in tutto il mondo, soprattutto in Cina e India, dove i rispettivi governi stanno puntando sempre di più sulle rinnovabili. Dopo un decennio in costante crescita, la fonte fossile più “sporca” sembra entrata in una fase di declino. I numeri in un nuovo rapporto presentato da Greenpeace, Sierra Club e CoalSwarm.

Mercato elettrico, passato l’effetto Francia a febbraio PUN giù di 17 euro

Mercoledì, 15 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Riprendono le importazioni nette, ma restano alte le vendite nazionali a beneficio del gas e anche del carbone, mentre le rinnovabili sono in calo. Il PUN, nonostante la discesa rispetto al picco di gennaio, resta comunque di circa 20 euro superiore a gennaio 2016. I dati dell'ultimo aggiornamento GME.

Anche i consiglieri economici di Trump scommettono sulle rinnovabili

Mercoledì, 15 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Fin dalla campagna elettorale, Trump ha “sparato” la sua ricetta di clima-scetticismo favorevole alle fonti fossili. Una scelta che però non trova riscontro nelle strategie industriali-commerciali dei suoi consulenti economici, che, a partire da Elon Musk, sono spesso in prima fila nella green economy.