Fossili

I big del petrolio possono resistere in un mondo che vuole stare “sotto i 2 gradi”?

Giovedì, 22 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Pianificare nuove strategie più “verdi” sul lungo termine è la soluzione che alcune compagnie energetiche stanno adottando, anche se restano molte contraddizioni sul loro impegno per salvare il clima. Le considerazioni che scaturiscono da un nuovo rapporto di E3G sui futuri piani industriali delle società petrolifere.

La scarsità di acqua mette sotto pressione il sistema energetico

Giovedì, 22 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Ondate di calore, siccità, cambiamenti climatici con precipitazioni sempre più scarse e variabili in molte zone del pianeta: diversi studi e documenti spiegano perché le risorse idriche sotto stress possono compromettere la “tenuta” del sistema elettrico in tanti paesi, Italia compresa.

Batterie vs gas “di picco”, nuove considerazioni dall’esempio californiano

Mercoledì, 21 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Tra pochi anni sarà più conveniente accumulare energia nei mega dispositivi al litio piuttosto che affidarsi alla generazione di riserva alimentata a gas. Dati e tendenze negli Stati Uniti, guardando all’evoluzione del caso-studio della California. E la crescita del fotovoltaico favorirà il mercato dello storage.

"Generali assicura disastri climatici", la protesta di Greenpeace in 18 città Italiane

Martedì, 20 Marzo 2018
Dopo la denuncia di Unfriend Coal, rete di cui Greenpeace è parte, continua la campagna di comunicazione dell'associazione ambientalista che protesta contro la società assicurativa Generali, che svolge un ruolo di primo piano nella copertura delle principali centrali a carbone in Polonia. In corso anche una petizione online.

Tanto petrolio e rinnovabili ancora marginali nel nuovo piano Eni

Lunedì, 19 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
L’80% degli investimenti previsti nel 2018-2021 si concentra sul settore upstream per l’estrazione e produzione di idrocarburi. Si parla molto di green diesel ma l’auto elettrica è assente. La strategia del cane a sei zampe include 220 MW di fotovoltaico sui siti industriali dismessi.

Sconto 20% per nuovi abbonati a QualEnergia.it PRO. Chiedi il coupon in Fiera MCE2018

Venerdì, 16 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Vieni a trovarci alla Fiera MCE2018. Potrai richiedere un coupon per usufruire dello sconto del 20% sull’abbonamento annuale a QualEnergia.it PRO. Coupon in numero limitato e validi solo per i nuovi abbonati.

Stai pensando di sottoscrivere un abbonamento annuale QualEnergia.it PRO?

Più rinnovabili e reti per i due grandi dell’energia in Germania

Mercoledì, 14 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
L’accordo E.ON-RWE prevede un complesso scambio di quote e attività in vari settori, con un solo obiettivo: accelerare la transizione verso le tecnologie pulite. L’operazione finanziaria in sintesi e i motivi che hanno spinto le due utility a cambiare pelle ancora una volta.

Clima, Schwarzenegger prepara una causa “per omicidio” contro l'industria fossile

Martedì, 13 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Sarà una class action simile a quelle che hanno punito l'industria del tabacco per aver nascosto i danni del fumo pur essendone a conoscenza. “Se entri in una stanza e sai che ucciderai qualcuno, è omicidio di primo grado; valga anche per le compagnie petrolifere”, ha spiegato Schwarzenegger.

Petrolio e gas in Adriatico, un mare sempre a rischio trivellazioni

Martedì, 13 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Il Consiglio di Stato boccia i ricorsi delle Regioni Puglia e Abruzzo e di altri enti locali contro il decreto VIA per due permessi rilasciati dal Ministero dell'Ambiente per la prospezione in Adriatico. L’area interessata è di oltre 30mila kmq, da Rimini a Santa Maria di Leuca. Ora la palla va al MiSE.

Quanti miliardi rischia di bruciare l’industria oil&gas se continuerà ad investire nelle fossili

Venerdì, 9 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Le multinazionali dell’energia potrebbero perdere un fiume di denaro in pochi anni se continueranno a investire massicciamente nelle fonti fossili, realizzando impianti e infrastrutture inutili, nell’ambito di uno scenario economico orientato verso le tecnologie a basse emissioni di CO2.