Fossili

Dakota Pipeline, "Intesa Sanpaolo non finanzi l'oleodotto di Trump". La petizione

Lunedì, 27 Marzo 2017
Tra gli alleati di Trump e dell’industria del petrolio nel contestatissimo investimento potrebbe esserci anche la maggiore banca del nostro Paese. Una petizione lanciata da Greenpeace per convincere Intesa Sanpaolo a non procedere.

Tra i molti controversi provvedimenti per incentivare le fonti fossili presi di recente da Donald Trump, c'è anche il via libera definitivo alla costruzione della "Dakota pipeline", l'oleodotto che attraversa un'area sacra per i nativi indiani Sioux .

Esternalità negative del petrolio: bisogna contare anche terrorismo e mafie?

Giovedì, 23 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Uno studio americano fa luce sulle operazioni illecite che riguardano l’oro nero: furti e contrabbando costituiscono un mercato parallelo che vale miliardi di dollari ogni anno in tutto il mondo, con pesantissime ripercussioni non solo sulla sicurezza e l'economia legale, ma anche sull’ambiente.

Per il carbone è la fine del boom: dati e previsioni

Mercoledì, 22 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Oltre 600 GW di progetti sospesi in tutto il mondo, soprattutto in Cina e India, dove i rispettivi governi stanno puntando sempre di più sulle rinnovabili. Dopo un decennio in costante crescita, la fonte fossile più “sporca” sembra entrata in una fase di declino. I numeri in un nuovo rapporto presentato da Greenpeace, Sierra Club e CoalSwarm.

Mercato elettrico, passato l’effetto Francia a febbraio PUN giù di 17 euro

Mercoledì, 15 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Riprendono le importazioni nette, ma restano alte le vendite nazionali a beneficio del gas e anche del carbone, mentre le rinnovabili sono in calo. Il PUN, nonostante la discesa rispetto al picco di gennaio, resta comunque di circa 20 euro superiore a gennaio 2016. I dati dell'ultimo aggiornamento GME.

Anche i consiglieri economici di Trump scommettono sulle rinnovabili

Mercoledì, 15 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Fin dalla campagna elettorale, Trump ha “sparato” la sua ricetta di clima-scetticismo favorevole alle fonti fossili. Una scelta che però non trova riscontro nelle strategie industriali-commerciali dei suoi consulenti economici, che, a partire da Elon Musk, sono spesso in prima fila nella green economy.

Lo sviluppo distorto della Basilicata che non ne può più di petrolio. Un appello

Mercoledì, 8 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
L’associazione “ScanZiamo le Scorie” chiede al Presidente della Giunta della Regione Basilicata, Marcello Pittella, e ai i Consiglieri regionali, di aprire una discussione che porti ad una moratoria delle attività estrattive sul territorio della Basilicata. Le motivazioni di una petizione da firmare.

Via libera di assoRinnovabili per la fusione con Assoelettrica

Mercoledì, 8 Marzo 2017
Parte il progetto “Elettricità Futura”, nato dalla fusione delle due associazioni, che rappresenterà aziende, piccole e grandi, che operano nel settore dell’energia elettrica. Le due associazioni intendono rafforzare così la rappresentatività delle aziende del settore.

L’assemblea assoRinnovabili di oggi, 8 marzo, ha espresso la volontà di procedere all’unione con Assoelettrica, dando il via al progetto “Elettricità Futura”.

Petrolio, gas, carbone: come sarà la “giostra” dei prezzi nel 2017

Martedì, 7 Marzo 2017
Redazione QualEnergia.it
Questo sarà un anno all’insegna della volatilità per le quotazioni dell’oro nero, con una domanda in rialzo e con prezzi crescenti, anche grazie alla riattivazione di molti pozzi di shale oil negli Stati Uniti. Il mercato internazionale del gas liquefatto sarà in espansione. Incertezze sul futuro ruolo del carbone.

L’evoluzione del settore energetico e l’anacronistica ricerca della crescita

Lunedì, 6 Marzo 2017
Daniela Patrucco
Retenergie intervista il professore Ugo Bardi a tutto campo: nucleare francese, hub del gas italiano, diffusione delle rinnovabili, efficienza energetica e liberalizzazioni. La sua critica al mantra della politica e dei vari G7: “far ripartire la crescita”, senza considerare i limiti fisici del sistema.

Quegli "sporchi segreti" delle energie pulite

Giovedì, 2 Marzo 2017
Leonardo Berlen
L’Economist dedica la copertina del settimanale ad un aspetto critico per il mercato elettrico legato alla forte diffusione delle rinnovabili. Il punto è che l'analisi si basa su assunti parziali e tipici di una visione conservatrice del mercato dell'energia e dalla parte della grande produzione centralizzata.