Fossili

Dubbi legali e fiscali? Chiedilo a QualEnergia.it PRO. La nuova rubrica

Martedì, 10 Aprile 2018
Nella nuova rubrica “Chiedilo a QualEnergia.it PRO: Leggi e Fisco”, grazie alla collaborazione di alcuni importanti studi legali e tributari, risponderemo alle vostre domande su autorizzazioni, incentivi, fiscalità relativi alle rinnovabili e all’efficienza energetica. Mandateci i vostri quesiti.

Aziende e professionisti che lavorano nel campo delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica sanno quanto sia complicato orientarsi nel labirinto di norme, leggi, regole e circolari che riguardano il settore.

La “modica” quantità di CCS, un’ipotesi per scongiurare la catastrofe climatica

Martedì, 10 Aprile 2018
Alessandro Codegoni
Allo stato attuale delle emissioni di CO2, dei tempi richiesti e degli scenari più fattibili, per restare dentro i 2 gradi di aumento della temperatura il Potsdam Institute for Climate Impact Research propone un piano B, con un po’ di CCS. Vediamo in che modo.

Clima e fossili, il parodosso di Assicurazioni Generali in un'inchiesta di Greenpeace Italia

Lunedì, 9 Aprile 2018
Redazione QualEnergia.it
La quasi totalità delle agenzie di Generali preferisce non assicurare i cittadini dagli impatti dei cambiamenti climatici nelle zone più a rischio, ma finanzia e copre dai rischi alcuni degli impianti europei più inquinanti. L'inchiesta realizzata con una telecamera nascosta.

Capacity market, cosa cambierà per rinnovabili, storage e prezzi elettrici

Lunedì, 9 Aprile 2018
Giulio Meneghello
Il meccanismo di remunerazione della capacità si appresta a partire, a valle del lungo negoziato che ha portato all'ok di Bruxelles e della pubblicazione delle regole che Terna ha messo in consultazione. Che impatto avrà sui mercati elettrici e sugli investimenti in rinnovabili e accumuli?

I trucchi della IEA sul clima

Venerdì, 6 Aprile 2018
Sergio Ferraris
Si chiama IEA, Agenzia Internazionale dell'Energia, ma andrebbe aggiunto l'aggettivo fossile. L'Agenzia di Vienna, infatti, a parole sostiene l'Accordo di Parigi ma nei fatti favorisce le fossili mettendo i bastoni tra le ruote all'Accordo. Una ricerca svela i "lati fossili della IEA"

I costi delle rinnovabili vs gas e carbone, i dati aggiornati da BNEF

Giovedì, 29 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
I valori LCOE dei nuovi impianti eolici e solari continuano a diminuire a livello globale, minando sempre di più la competitività economica delle centrali alimentate a fonti fossili. Qualche anticipazione sui numeri del 2018 da Bloomberg New Energy Finance. L’esempio dell’India.

Gas naturale, in Europa consumi al massimo dal 2010

Mercoledì, 28 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Intanto in Italia i prezzi del gas naturale restano tra i più elevati del continente per le famiglie, mentre i consumatori industriali pagano meno della media Ue. Dati e tendenze nell’ultimo rapporto di Bruxelles su produzione, domanda, importazioni, sicurezza degli approvvigionamenti.

Carbone: spirale discendente, ma il peso complessivo resta elevato

Venerdì, 23 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Dati e tendenze sull’andamento globale di questa fonte fossile. Si riduce il numero di centrali costruite e molti progetti sono fermi, però la potenza complessivamente installata nel carbone continua a salire leggermente. Intorno al 2022 la capacità dismessa supererà quella dei nuovi impianti entrati in funzione.

Molto bene le rinnovabili nel 2017, ma le emissioni di CO2 tornano a salire

Venerdì, 23 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Il nuovo super-rapporto della IEA sulle tendenze dell’energia a livello globale evidenzia il boom delle tecnologie pulite, a fronte però di una domanda di combustibili fossili sempre elevata. I principali dati in sintesi per capire l’evoluzione attuale e futura del mix mondiale delle diverse fonti.

CO2, la Francia spinge per prezzo minimo europeo e tariffe su import

Venerdì, 23 Marzo 2018
Redazione QualEnergia.it
Parigi si batterà affinché si introduca un minimo europeo per il prezzo dei permessi a emettere, da abbinare a una tassa sulle importazioni dai Paesi che non aderiscono all'accordo di Parigi. “E' l'unica strada”, ha spiegato il presidente francese Emmanuel Macron.