Fossili

Total spinge ancora sulle rinnovabili: sbarcherà nell'eolico off-shore?

Giovedì, 21 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il gigante francese dell'oil&gas ha annunciato due nuovi investimenti in rinnovabili ed efficienza energetica, acquisendo Green Flex e una quota di Eren Re. Anche se il core business resta sugli idrocarburi, la corporation punta entro il 2035 a spostare un quinto degli asset sul low carbon.

Drax, il “mostro” inglese del carbone che pensa anche a gas e storage

Martedì, 19 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Dopo aver convertito 3 vecchie unità “sporche” all’utilizzo di biomasse per produrre elettricità, il gruppo energetico del Regno Unito sta progettando di realizzare un megasistema di accumulo a batterie e nuovi impianti a gas. Evoluzioni e contraddizioni della transizione fossili-rinnovabili in UK.

Un appello per una Sardegna all’avanguardia nella transizione energetica

Martedì, 19 Settembre 2017
Progettare la metanizzazione dell’isola, come afferma anche la SEN 2017, potrebbe comportare investimenti poi inutilizzabili e, soprattutto, rallentare una realizzabile transizione energetica verso le rinnovabili. Ecco come la Sardegna potrebbe diventare un modello di smart island.
Immagine Banner: 

Il WWF sulla SEN: uscire dal carbonio e non solo dal carbone entro il 2050

Venerdì, 15 Settembre 2017
Le proposte del WWF Italia sulla Strategia Energetica Nazionale: serve una vera decarbonizzazione, garantendo una migliore sicurezza energetica e incrementi dei livelli di occupazione. Per farlo bisognerà puntare sull'abbandono delle fonti fossili, puntare su rinnovabili, efficienza e mobilità collettiva.

Clima, chi sono i “buoni” e i “cattivi” tra le aziende più influenti del Pianeta?

Giovedì, 14 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il think-tank inglese InfluenceMap ha classificato le maggiori società in base alla loro capacità di orientare, in una direzione o nell’altra, le politiche su energia e clima. Le emissioni “fisiche” di CO2 sono solo una parte del problema, importante è il potere di persuasione delle compagnie.

SEN alla vigilia della chiusura della consultazione, le osservazioni di Legambiente

Lunedì, 11 Settembre 2017
In vista della chiusura della consultazione pubblica della SEN, prevista il 12 settembre, Legambiente ha ribadito le osservazioni già inviate al Governo, per rendere la Strategia veramente efficace nel guidare le politiche per l’energia e il clima nei prossimi anni in Italia.

Chi governerà in Germania quali politiche energetiche e climatiche adotterà?

Venerdì, 8 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il prossimo governo tedesco, quello che uscirà dalle elezioni del 24 settembre, sarà quasi certamente formato da una coalizione di due o più partiti. Per capire come evolverà la politica federale, vediamo come si muovono sui temi energie e clima i diversi schieramenti presenti nei Lander.

La Francia fermerà la produzione di gas e petrolio entro il 2040

Giovedì, 7 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Parigi dall'anno prossimo sospenderà il rilascio e il rinnovo dei permessi di esplorazione per fermare l'estrazione su tutto il territorio nazionale dal 2040. Una decisione importante più che altro sul piano simbolico, dato che in Francia la produzione domestica di oil&gas incide pochissimo sui consumi.

Imu su piattaforme offshore, anche il Comune di Rimini chiede il conto ad ENI

Giovedì, 7 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Dopo Cesenatico e Ravenna anche il Comune di Rimini si è costituito in giudizio nei confronti di Eni contro i ricorsi presentati per il mancato versamento dei tributi dovuti (oltre 13 mln di €) per le piattaforme di estrazione. Per le 119 piattaforme italiane un contenzioso di 300 mln di €.

Rinnovabili sottostimate nei dati ufficiali. La colpa è di un errore statistico?

Martedì, 5 Settembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Uno studio spiega perché i calcoli della IEA sul contributo reale delle tecnologie pulite sono sbagliati, a tutto vantaggio delle risorse fossili. Eolico e solare dovrebbero contare 3-4 volte di più di quanto riportato finora nei documenti dell'agenzia internazionale. Vediamo perché.