Energia

Decreto Fare, le novità che si profilano per energia e rinnovabili

Lunedì, 17 Giugno 2013
Redazione Qualenergia.it
Salta, sembra, l'estensione della Robin tax per le energie rinnovabili. Confermato l'adeguamento del metodo di calcolo per gli incentivi Cip 6. Non ci sarà l'aumento promesso a dicembre 2012 a chi genera elettricità da bioliquidi. In attesa del testo ufficiale, le novità per le rinnovabili nel "decreto Fare" del governo Letta.

Cambio di strategia Enel? Ora guarda alla generazione distribuita

Lunedì, 17 Giugno 2013
Alessandro Codegoni
In un'intervista di Qualenergia.it a Sauro Pasini, responsabile dell'Area tecnica Ricerca di Enel, emerge una visione strategica dell'utility che contrasta con quella, storica, in difesa della produzione centralizzata. Siamo di fronte ad un cambio di rotta di Enel e prossimi ad un suo riposizionamento verso un modello energetico basato su smart grid, trasporti elettrici e rinnovabili?

Tecnologie smart grid: verso il raddoppio del mercato

Venerdì, 14 Giugno 2013
Redazione Qualenergia.it
Nei prossimi anni il mercato delle tecnologie per la smart grid esploderà: dai 33 miliardi di $ dell'anno scorso arriverà a 73 miliardi l'anno entro il 2020, mostra un report Navigant Research. E se nel conto si includesse anche lo storage la crescita sarebbe ancora più alta: solo quello legato al fotovoltaico varrà 19 miliardi al 2017.

Il mondo dell'energia e delle rinnovabili in un'infografica

Giovedì, 13 Giugno 2013
Quanta energia si consuma a livello mondiale? Per quali usi? Quali paesi ne consumano di più e da quali fonti viene? In una serie di pratiche infografiche The Energy Collective permette di farsi a colpo d'occhio un' idea del mondo dell'energia e delle rinnovabili.

Quanta energia si consuma a livello mondiale? Per quali usi? Quali paesi ne consumano di più e da quali fonti viene?

In una serie di pratiche infografiche The Energy Collective permette di farsi in un colpo d'occhio un'idea del mondo dell'energia e delle rinnovabili.

Incentivi alle rinnovabili: storia di un grande successo

Giovedì, 13 Giugno 2013
Il 6 luglio finiranno gli incentivi per il fotovoltaico. Una campagna di stampa parla di “inutili sprechi”. Si incolpano le rinnovabili di delitti altrui, senza considerare i benefici diretti e quelli indiretti. Ma i numeri dicono cose diverse. Un intervento di Francesco Ferrante su La Stampa.

Rinnovabili, l'80% degli italiani vuole che vengano sostenute

Mercoledì, 12 Giugno 2013
Nonostante le campagne stampa anti-rinnovabili, agli italiani le energie pulite piacciono. L'80% le guarda con fiducia e pensa che sia giusto sostenerle, l’89% degli italiani le considera un segno di evoluzione del Paese. Apprezzato il fatto che permettano l'autoproduzione di energia. Una ricerca dell'istituto demoscopico ISPO per ANIE/GIFI.

Oneri sull'autoconsumo, l'anacronistica e irrealizzabile visione dell'Autorità

Mercoledì, 12 Giugno 2013
Giuseppe Artizzu
La volontà dell'Autorità per l'Energia di far pagare oneri sull'autoconsumo denota un'ostinazione nel voler segregare produzione e consumo che confligge con l’evoluzione tecnologica dei sistemi di generazione distribuita e di accumulo. Non si applichino logiche di ieri all’architettura di domani, congelando l’evoluzione del sistema. E inoltre il regolatore non può fare politica energetica. Un commento di Giuseppe Artizzu.

Il carbone, un pessimo affare: ogni anno in Ue oltre 22mila morti

Mercoledì, 12 Giugno 2013
Redazione Qualenergia.it
In Europa il carbone causa 22.300 morti all'anno (521 in Italia), costa miliardi di euro in cure sanitarie e giorni di lavoro persi. La nostra partecipata pubblica, Enel, da sola, 'sottrarrebbe' ogni anno 7.310 anni di vita e 155mila giorni di lavoro. Lo afferma uno studio dell'Università di Stoccarda, commissionato da Greenpeace.

L'offensiva contro la green economy blocca la ripresa

Lunedì, 10 Giugno 2013
Monica Frassoni
Partendo dalle assurde critiche alle rinnovabili del Corriere della sera, Monica Frassoni, Co-Presidente Partito Verde Europeo, indica quelle che dovrebbero essere le vere priorità per una nuova agenda politica che sappia affrontare la crisi economica: al centro rinnovabili ed efficienza energetica per la competitività e lo sviluppo.

A maggio il fotovoltaico copre il 9,5% della domanda

Venerdì, 7 Giugno 2013
Leonardo Berlen
Da gennaio a maggio 2013, Terna ci dice che la produzione da termoelettrico è calata del 15,1%, rispetto al 2012. Mentre fotovoltaico, idroelettrico ed eolico registrano una cresce a doppia cifra. Da gennaio, eolico e fotovoltaico hanno coperto il 12% della domanda elettrica del paese e il solo FV nel mese di maggio soddisfa quasi il 9,5% della richiesta elettrica.