Energia

Nuovo spalma-incentivi rinnovabili e tagli retroattivi? Una mostruosità economica e giuridica

Domenica, 27 Aprile 2014
Giuseppe Artizzu
Per tenere fede all'impegno di ridurre del 10% la bolletta elettrica delle PMI, il Governo Renzi, tramite i tecnici del Ministero dello Sviluppo Economico sta pensando di tagliare retroattivamente del 20% la remunerazione degli impianti a fonti rinnovabili esistenti a fronte di un’estensione di 5-7 anni del periodo di incentivazione. L'ennesima bastonata al settore? Una nota di Giuseppe Artizzu.

Confartigianato fa ricorso al Tar: "Eliminare sgravi a energivori"

Giovedì, 17 Aprile 2014
Confartigianato ha annunciato di aver presentato un ricorso al Tar Lombardia per eliminare gli sgravi agli energivori, finanziati, come sappiamo, dalle bollette di tutti. Per aiutare poche grandi aziende la Pmi tipo deve sborsare 684 euro in più l’anno - denuncia un dossier dell'associazione - e anche fiscalmente i piccoli sono penalizzati rispetto ai grandi.

Ricambio ai vertici delle aziende pubbliche: Starace all'Enel, Descalzi ad Eni

Martedì, 15 Aprile 2014
Redazione Qualenergia.it
Il Governo presenta le nomine per le grandi controllate pubbliche. Come a.d. di Eni c'è il nome dell'attuale d.g. E&P Claudio Descalzi affiancato alla presidenza dall'ex presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia. Per Enel, Franceso Starace, attuale a.d. di Enel Green Power, con alla presidenza Patrizia Grieco, ex presidente Olivetti. Per Terna la presidenza a Catia Bastioli.

Introduzione all'economia e gestione delle public utilities. Un volume di Agici

Lunedì, 14 Aprile 2014
Il libro curato dal professor Andrea Gilardoni fornisce una visione sistematica e complessiva delle tematiche di gestione delle imprese nel settore dei servizi pubblici. Un utile strumento per introdurre al tema delle Public Utilities sia gli studenti universitari che politici, amministratori, bancari, finanziari e giuristi.

Greenpeace e Banca Etica: "Nuovi amministratori Enel per lanciare la transizione energetica"

Venerdì, 11 Aprile 2014
In vista del rinnovo del Consiglio di Amministrazione della partecipata pubblica Greenpeace e Banca Etica lanciano un appello per il cambiamento: "Il management attuale non ha saputo cogliere la rivoluzione in atto, c'è un urgente bisogno di personalità in grado di guardare al futuro, a una transizione ormai inevitabile verso fonti di energia rinnovabile a generazione decentrata"

La medicina contro l'overcapacity. Auto elettriche e pompe di calore?

Mercoledì, 9 Aprile 2014
Giulio Meneghello
L'attuale situazione di eccesso di offerta nel nostro mercato elettrico, che sta mettendo in ginocchio i cicli combinati a gas, potrebbe essere alleviata solo con l'elettrificazione dei consumi? Spingendo su pompe di calore e veicoli elettrici per far riprendere la domanda potremmo avere diverse ricadute positive. Ne parliamo con Pia Saraceno, presidente di Ref-e.

Enel, partnership su smart grid e rinnovabili ... in Cina

Martedì, 8 Aprile 2014
Redazione Qualenergia.it
Accordo tra la nostra partecipata pubblica e la cinese State Grid, la più grande azienda del mondo di distribuzione e trasmissione di energia. Obiettivo: cooperazione nelle tecnologie smart grid per lo sviluppo urbano sostenibile e scambio di esperienze nella generazione da fonti rinnovabili. Almeno in Cina Enel guarda all'energia del futuro.

Primo trimestre 2014: cresce il contributo elettrico delle rinnovabili in Italia

Martedì, 8 Aprile 2014
Redazione Qualenergia.it
Nel periodo gennaio-marzo la quota del termoelettrico sulla domanda passa dal 57,9% del 2013 al 50,4% del 2014; sulla produzione si passa dal 67,6% al 60,2%. Il contributo trimestrale delle fonti rinnovabili sulla produzione nazionale è del 39,8% (era del 32,4% nel 2013) e sulla domanda è del 33,3% (era 27,7%). Una elaborazione di QualEnergia.it su dati Terna.

La Smart Polygeneration Grid, un esempio di microgrid avanzata

Lunedì, 7 Aprile 2014
Fabio Zanellini
La descrizione della Smart Polygeneration Grid realizzata al Campus di Savona dell’Università di Genova. Un esempio di microrete intelligente avanzata, comprensiva di accumulo elettrochimico, che permette di avere elementi di flessibilità nel carico elettrico controllabile e nella generazione programmabile. Obiettivo è massimizzare l'autoconsumo.

Bolletta elettrica imprese: più cara con le offerte del mercato libero

Giovedì, 3 Aprile 2014
A sette anni di distanza dalla apertura del mercato elettrico ai piccoli consumatori, il prezzo del mercato tutelato per le micro e piccole imprese è da 4 anni inferiore ai prezzi praticati dal mercato libero, in concomitanza con un regime di prezzi discendenti. Mentre la quota del prezzo finale dell’energia pagato dai cittadini che si forma sul mercato è tra le più ampie in Europa: 47% in Italia contro il 35% della Germania. Due studi commissionati da Acquirente Unico.