Clima

Tassare le importazioni per tagliare la CO2?

Lunedì, 13 Maggio 2013
Redazione Qualenergia.it
I paesi europei potrebbero imporre tasse sui beni importati in base alla CO2 incorporata negli stessi. La misura, di applicazione non facilissima e comunque non risolutiva, potrebbe essere però un'ottima soluzione transitoria in attesa di un adeguato accordo internazionale sul clima, spiega il Committee on Climate Change britannico.

La rivoluzione delle rinnovabili e quella (sedicente) dello shale gas

Venerdì, 10 Maggio 2013
Giulio Meneghello
Come cambierà il mondo dell'energia? Le rinnovabili sono il futuro: la strada è segnata grazie alla costante riduzione dei prezzi, dicono le previsioni IEA. Intanto negli Usa è in corso un'altra piccola rivoluzione, quella dello shale gas. Questo gas a basso prezzo, dalla sostenibilità dubbia, potrebbe convivere bene con fotovoltaico ed eolico?

Rinnovabili, tutti quei benefici economici se solo si guardasse al 2030

Martedì, 30 Aprile 2013
Redazione Qualenergia.it
Con un obiettivo europeo forte al 2030 per le rinnovabili si possono ottenere diversi vantaggi economici: 4,4 milioni di posti di lavoro, quasi mezzo punto percentuale di Pil aggiuntivo e un risparmio di circa 370 miliardi di euro sull'importazione dei combustibili fossili. Un report dell'European Renewable Energy Council che è una risposta al Libro Verde della Commissione.

Emissioni in Italia, un calo che non entusiasma

Lunedì, 29 Aprile 2013
Redazione Qualenergia.it
Le emissioni espresse in CO2 equivalente in Italia sono diminuite nel 2011 del 2,3% rispetto all'anno precedente e del 5,8% rispetto all'anno base (1990). La stima per il 2012 prevede un'ulteriore diminuzione del 4,2% rispetto all'anno precedente. L'inventario nazionale delle emissioni in atmosfera dei gas serra del 2011.

Sistema elettrico mondiale, scenari di cambiamento

Venerdì, 26 Aprile 2013
Redazione Qualenergia.it
La quota di rinnovabili sulla nuova potenza elettrica installata nel mondo al 2030 sarà forse del 70%, come stima uno studio di Bloomberg New Energy Finance. Questo cambiamento del sistema energetico potrebbe far ridurre la concentrazione dei gas serra già nel prossimo decennio. Gianni Silvestrini a Ecoradio. Ascolta il podcast.

Il Libro verde Ue che preoccupa le rinnovabili ora è in consultazione

Lunedì, 22 Aprile 2013
Il ministero dello Sviluppo Economico ha aperto ufficialmente la consultazione pubblica sul Libro verde, il documento che disegna il quadro al 2030 delle politiche energetiche e climatiche dell'Unione europa. Un documento che contiene in embrione una possibile retromarcia negli impegni su clima ed energia.

Bolla del carbonio, crisi finanziaria ed economia mondiale a rischio

Lunedì, 22 Aprile 2013
Gianni Silvestrini
Oggi si celebra la Giornata della Terra. Dopo 43 anni dalla sua istituzione serve una profonda riflessione. La concentrazione di CO2 in atmosfera accelera ad un ritmo notevolissimo, ma l'industria dei combustibili fossili si prepara ad investimenti incompatibili con la crisi climatica, una corsa suicida che rischia di provocare anche un tracollo della finanza mondiale.

Concerto per la Terra, Kyoto Club partecipa alla maratona in streaming

Lunedì, 22 Aprile 2013
Kyoto Club parteciperà oggi alla maratona in streaming (dalle ore 14) che precederà il Concerto per la Terra 2013, in programma a Milano alle ore 20,45. Tra gli invitati della maratona condotta da Carlo Massarini, ci sarà Piero Pelizzaro, Responsabile Cooperazione Internazionale dell'Associazione.

Oggi si celebra la Giornata mondiale della Terra. Earth Day Italia, per celebrare questo importante anniversario, ha organizzato il Concerto per la Terra, in programma a Milano Assago presso il Teatro della Luna alle ore 20,45.

Bocciato il backloading dell’Emission Trading europeo

Martedì, 16 Aprile 2013
Redazione Qualenergia.it
Il Parlamento europeo ha bocciato la proposta della Commissione per rilanciare il mercato della CO2 europeo. L'ETS non cambierà fino al 2020 ed è ormai inutile per ridurre le emissioni. Dopo il voto il prezzo della CO2 al minimo storico. Tra chi ha votato assieme agli inquinatori, gli europarlamentari italiani di PdL, Lega, lista Monti e parte del PD.

Il futuro del carbone e quello del clima

Martedì, 16 Aprile 2013
Redazione Qualenergia.it
Secondo la IEA il carbone potrebbe crescere del 65% entro il 2035, ma, dice la scienza, se bruciassimo anche solo un terzo delle riserve provate ci giocheremmo la possibilità di stare sotto ai 2° C di riscaldamento. La crescita del carbone è un eventualità preoccupante ma, dalla Cina all'Europa, questa fonte sta incontrando diversi ostacoli.