Clima

California-Pechino, le nuove “larghe intese” per le rinnovabili che aggirano Trump

Mercoledì, 7 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
Il governatore Jerry Brown ha siglato alcuni accordi con le autorità cinesi per rafforzare la cooperazione bilaterale nelle tecnologie pulite. Veicoli elettrici, batterie al litio e riduzione delle emissioni al centro del dibattito. Le prime reazioni concrete alla politica isolazionista di Trump.

Luci e ombre della SEN secondo alcuni scienziati italiani

Mercoledì, 7 Giugno 2017
La SEN è un programma complesso che dovrebbe essere affrontato congiuntamente da cinque prospettive diverse: scientifica, economica, sociale, ambientale e culturale. Pubblichiamo un documento del Gruppo di scienziati di Bologna (energiaperlitalia.it), coordinato dal prof. Vincenzo Balzani.
Immagine Banner: 

Dal carbone al solare, tutti i vantaggi di una transizione pulita

Martedì, 6 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
Uno studio Usa prova a stimare i benefici economici e sanitari dell’ipotetica sostituzione di tutte le centrali a carbone americane con 755 GW di fotovoltaico. Quanto costerebbe? Quante vite umane si potrebbero salvare? Spunti e riflessioni in tema di esternalità negative, carbon pricing e infrastrutture obsolete.

Il discorso di Trump: solo un diversivo?

Martedì, 6 Giugno 2017
La decisione del presidente americano di uscire dagli accordi globali sul clima di Parigi non produrrà effetti concreti e la sua proposta di avviare un negoziato per un nuovo accordo è destinata ad un nulla di fatto. I rischi di questa scelta "simbolica" di Trump per gli Stati Uniti. Un articolo pubblicato su Climalteranti.it.
Immagine Banner: 

Clima, perché il freno di Trump può essere fatale

Lunedì, 5 Giugno 2017
G.B. Zorzoli
Le decisioni di Donald Trump su clima ed energia saranno un freno al percorso, già insufficiente, avviato a Parigi. Siamo in corsa contro il tempo per evitare che la temperatura globale raggiunga i due gradi. E ogni ritardo ormai potrebbe rivelarsi decisivo. Il possibile rischio dal settore automobilistico statunitense.

Perché all’economia globale serve una carbon tax

Lunedì, 5 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
La commissione speciale sul carbon pricing istituita nel 2016 a Marrakech e presieduta da economisti del calibro di Stiglitz e Stern, evidenzia la necessità di tassare la CO2 fino a 100 $/tonnellata entro il 2030. La proposta e i limiti delle attuali politiche, anche alla luce delle scelte di Trump.

Quei vecchi principi rivoluzionari di sostenibilità, rimasti inascoltati

Giovedì, 1 Giugno 2017
Karl-Ludwig Schibel
Il concetto di sviluppo sostenibile oggi è molto più radicale rispetto a quando fu confezionato nel 1987 all'interno del rapporto Onu "Our common future". Si parlava di redistribuzione della ricchezza e del potere, dell'interesse comune dello sviluppo sostenibile come giustizia economica e sociale.

Cambiamento climatico, moltiplicatore di rischi e conflitti per energia, cibo e acqua

Mercoledì, 31 Maggio 2017
Redazione QualEnergia.it
Uno studio della Nato Parliamentary Assembly chiarisce i legami tra surriscaldamento globale e instabilità economica, politica e sociale di molte aree del mondo. Valutare e gestire il "carbon risk" per evitare conflitti e garantire un accesso più equo alle risorse idriche, energetiche e alimentari.

Quando gli eventi estremi si abbattono sulle nostre città. Un dossier di Legambiente

Mercoledì, 31 Maggio 2017
Redazione QualEnergia.it
Gli effetti del global warming, con l'aumento di eventi meteo estremi, causano danni spesso più gravi nei centri urbani: alluvioni, blackout, violente nevicate, siccità, ondate di calore, dissesti idrogeologici, morti. Perché è fondamentale far partire un Piano nazionale di adattamento al clima.

Clima, senza gli Usa si andrebbe avanti lo stesso

Martedì, 30 Maggio 2017
Gianni Silvestrini
Sulla nostra stampa generalista ancora deliri climatoscettici e pessimismo sugli scenari globali. Ma se Trump abbandonerà l’accordo di Parigi, sarà solo l’economia statunitense a pagare dazio. Nella lotta al global warming i ruoli si sono ormai ribaltati e Cina e India faranno la differenza.