Clima

Trump: “possibile” rientro Usa nell'accordo di Parigi... anche se non sono ancora usciti

Giovedì, 11 Gennaio 2018
Giulio Meneghello
Leggere nelle parole del presidente Usa un dietrofront sulla questione clima sarebbe una forzatura, mentre, d'altra parte, la maggioranza della stampa sembra dare eccessivo peso alla posizione di The Donald, che conta meno di quel che si pensi per l'impegno internazionale Usa sul clima.

Il global warming in tribunale: quando i cittadini chiedono i danni a Stati e industria fossile

Mercoledì, 10 Gennaio 2018
Redazione QualEnergia.it
Sempre più spesso, in varie parti del mondo, privati si stanno rivolgendo alla giustizia per essere tutelati dagli effetti dei cambiamenti climatici, chiedendo che si imponga a chi ne è responsabile di risarcire i danni e agire per tagliare le emissioni. Un report e tre casi che si decideranno nel 2018.

Autoconsumo e rinnovabili, la posizione del Consiglio verso i negoziati Ue

Martedì, 9 Gennaio 2018
Giulio Meneghello
Autoconsumo e oneri, scambio sul posto, priorità di dispacciamento, aste, storage e molto altro: sono tante le modifiche rilevanti proposte dal Consiglio Energia sul Clean Energy Package. I 28 chiedono più libertà per i governi, spesso frenando la spinta innovatrice della Commissione.

Addio carbone: il crollo in UK continua, verso lo stop al 2025

Lunedì, 8 Gennaio 2018
Redazione QualEnergia.it
Mentre Londra conferma il piano per chiudere tutte le centrali a carbone entro il 2025, i dati sul mix elettrico britannico mostrano il crollo che la fonte ha subito i soli cinque anni. Nel 2017 il carbone è stato battuto per 263 giorni dal solo eolico e per 180 dal solo FV.

Anche nel 2017 il riscaldamento prosegue senza sosta

Venerdì, 5 Gennaio 2018
La disamina della stima delle temperature medie globali dell’anno appena terminato mediante l’analisi dei dati grezzi e grigliati NCEP/NCAR mostra come il 2017 non abbia battuto il record stabilito un anno fa dal 2016, ma ci sia andato comunque molto vicino. Un'analisi di Climalteranti.it

Giù le mani dal regolamento europeo F-Gas

Mercoledì, 3 Gennaio 2018
Davide Sabbadin
Negli ultimi mesi il costo dei gas refrigeranti si è decuplicato e questo potrebbe mettere a rischio la funzionalità di tutta la filiera del freddo in Italia nel 2018. Si parla quindi di rivedere il Regolamento europeo che prevedeva la progressiva scomparsa dei gas HFC, molto dannosi per l'ambiente. Idea che in questo articolo Legambiente respinge con forza.

Effetto serra, il tempo per agire è sempre più ristretto

Martedì, 2 Gennaio 2018
Gianfranco Bologna
L’umanità ha ancora di un massimo di 1.000 miliardi di tonnellate di CO2 da emettere in atmosfera. Per questo motivo bisogna ridurre le emissioni del 300% entro il 2050. Ma gli impegni di Stati e privati al 2030 non sono assolutamente sufficienti per l'obiettivo di metà secolo. E i margini di manovra si restringono.

Cambiamenti climatici e richieste di asilo in Europa, la relazione c'è

Mercoledì, 27 Dicembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Due ricercatori della Columbia University hanno estrapolato le proiezioni al 2100 delle migrazioni correlate con i diversi possibili scenari climatici. Le domande di asilo nei Paesi Ue potrebbero aumentare dal 28 al 188% (fino a 660mila/anno) rispetto agli anni 2000-2014 in relazione all'aumento delle temperature.

La contestabile leadership green della Germania che brucia troppo carbone

Venerdì, 22 Dicembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Il 40% dell’energia elettrica tedesca viene dal carbone. Nonostante l'impetuosa crescita delle rinnovabili, il paese non raggiungerà il taglio previsto delle emissioni al 2020 per almeno 10 punti di scarto. Il tema di un'uscita dal carbone è ancora tabù per governo e sindacati.

L’ETS della Cina parte in versione “mini”, ma è già il mercato della CO2 più grande del mondo

Martedì, 19 Dicembre 2017
Redazione QualEnergia.it
Pechino ha lanciato la prima fase del suo mercato nazionale del carbonio. Per ora coprirà solo il settore energetico, ma interessa già un volume di CO2 quasi doppio di quello dell'ETS europeo. Nel 2020, quando sarà a regime per gli otto settori previsti, coprirà il 15% delle emissioni mondiali.