Clima

Perché all’economia globale serve una carbon tax

Lunedì, 5 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
La commissione speciale sul carbon pricing istituita nel 2016 a Marrakech e presieduta da economisti del calibro di Stiglitz e Stern, evidenzia la necessità di tassare la CO2 fino a 100 $/tonnellata entro il 2030. La proposta e i limiti delle attuali politiche, anche alla luce delle scelte di Trump.

Quei vecchi principi rivoluzionari di sostenibilità, rimasti inascoltati

Giovedì, 1 Giugno 2017
Karl-Ludwig Schibel
Il concetto di sviluppo sostenibile oggi è molto più radicale rispetto a quando fu confezionato nel 1987 all'interno del rapporto Onu "Our common future". Si parlava di redistribuzione della ricchezza e del potere, dell'interesse comune dello sviluppo sostenibile come giustizia economica e sociale.

Cambiamento climatico, moltiplicatore di rischi e conflitti per energia, cibo e acqua

Mercoledì, 31 Maggio 2017
Redazione QualEnergia.it
Uno studio della Nato Parliamentary Assembly chiarisce i legami tra surriscaldamento globale e instabilità economica, politica e sociale di molte aree del mondo. Valutare e gestire il "carbon risk" per evitare conflitti e garantire un accesso più equo alle risorse idriche, energetiche e alimentari.

Quando gli eventi estremi si abbattono sulle nostre città. Un dossier di Legambiente

Mercoledì, 31 Maggio 2017
Redazione QualEnergia.it
Gli effetti del global warming, con l'aumento di eventi meteo estremi, causano danni spesso più gravi nei centri urbani: alluvioni, blackout, violente nevicate, siccità, ondate di calore, dissesti idrogeologici, morti. Perché è fondamentale far partire un Piano nazionale di adattamento al clima.

Clima, senza gli Usa si andrebbe avanti lo stesso

Martedì, 30 Maggio 2017
Gianni Silvestrini
Sulla nostra stampa generalista ancora deliri climatoscettici e pessimismo sugli scenari globali. Ma se Trump abbandonerà l’accordo di Parigi, sarà solo l’economia statunitense a pagare dazio. Nella lotta al global warming i ruoli si sono ormai ribaltati e Cina e India faranno la differenza.

G7 Ambiente, Galletti: "per l'Italia taglio del cuneo fiscale premiale per i green job"

Martedì, 30 Maggio 2017
La proposta del ministro dell'Ambiente Galletti in vista del G7 Ambiente, in programma l'11 e il 12 giugno a Bologna, che verrà preceduto e affiancato da oltre 70 iniziative sull’economia circolare all'interno della manifestazione #ALL4THEGREEN.

Trump e il caso-Parigi, come uscire dagli accordi e con quali impatti

Lunedì, 29 Maggio 2017
Redazione QualEnergia.it
Sono sempre più insistenti le voci del probabile abbandono americano del patto climatico siglato nel 2015 a Parigi. Fake news o notizie fondate? Il presidente staunitense ha rimandato ancora la decisione: vediamo cos’è accaduto negli ultimi giorni, dal G7 in poi, e come potrebbe evolvere la situazione.

Come le cause legali possono salvare il clima

Lunedì, 29 Maggio 2017
Redazione QualEnergia.it
Pubblicata dall’UNEP la mappa delle azioni legali “verdi”, condotte in tutto il mondo da cittadini e associazioni per sollecitare i governi a varare misure più incisive contro i cambiamenti climatici. Negli Usa si concentra il maggior numero di casi. Vediamo su cosa si fondano questi contenziosi.

Clima, risorse e migranti sono un unico problema: dal G7 serve prospettiva nuova

Venerdì, 26 Maggio 2017
La guerra del petrolio e delle risorse del sottosuolo viaggiano sullo stesso binario della fame nel mondo. Per Legambiente è compito del G7 definire una prospettiva nuova sulla gestione globale della questione migratoria. Il Comunicatto

"La lotta al terrorismo è l’unico punto che sembra raccogliere unità d’intenti nell’agenda del G7, mentre il commercio e il clima, in particolare, sono al momento oggetto di divisione".

La mannaia di Trump sui fondi per rinnovabili e ambiente

Venerdì, 26 Maggio 2017
Redazione QualEnergia.it
L’amministrazione repubblicana ha proposto un budget per l’anno fiscale 2018 che prevede riduzioni generalizzate per le tecnologie pulite. Colpita soprattutto l’Environmental Protection Agency con il 31% di fondi in meno rispetto al passato. In forse anche le attività di ricerca e sviluppo di diversi uffici e laboratori.