Clima

Dalla Francia all’Italia, quanto investono i paesi europei per il clima

Venerdì, 7 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
La maggior parte delle nazioni è in ritardo nel definire piani e strategie di finanza verde, nonostante gli accordi sottoscritti a Parigi. La Francia ha appena annunciato il suo programma climatico al 2040-2050 con misure concrete per i prossimi 5 anni. L’Italia prima in classifica nell’indice di Germanwatch.

L'energia in Italia: le criticità in un indice su sicurezza, prezzi e andamento della CO2

Giovedì, 6 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Nell'Analisi Trimestrale Enea si delinea uno scenario piuttosto complesso attraverso l'indice ISPRED che misura la transizione del sistema energetico nazionale sulla base di sicurezza, prezzi e andamento della CO2. Nel primo trimestre 2017 è in calo del 9,5% rispetto ad un anno prima.

Per i G20 il tempo è scaduto, misure immediate e ambiziose per rinnovabili e clima

Lunedì, 3 Luglio 2017
Alessandro Codegoni
Questo non solo è il momento giusto per investire in rinnovabili e nella decarbonizzazione dei sistemi energetici, ma anche non rinviabile perché siamo ancora dentro una “finestra” di tempo, peraltro molto ristretta, per evitare il collasso climatico. Due interessanti articoli lanciano un avvertimento ai paesi del G20.

“Disinvestire dall'ENI”, l'appello dei Verdi Europei

Lunedì, 3 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
La partecipata pubblica italiana - si denuncia - non solo sta espandendo un modello di business che danneggia il clima, ma rischia anche di rovinare i suoi stessi investitori, in quanto il tempo di bruciare e vendere petrolio senza alcun ostacolo scadrà non appena l’Accordo sul clima di Parigi sarà completamente attuato.

Quanto e cosa rischia la finanza globale con i cambiamenti climatici

Venerdì, 30 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
Le raccomandazioni della task-force istituita due anni fa per contrastare il climate-risk: fondamentale la divulgazione chiara, completa e tempestiva di dati e informazioni sulla natura degli investimenti. Come reagire alle minacce ambientali che incombono su tutti i settori industriali.

Surriscaldamento globale, quando e perché uccidono le ondate di calore

Lunedì, 26 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
Un nuovo studio dell’Università delle Hawaii mostra le “relazioni pericolose” tra cambiamenti climatici e condizioni ambientali estreme, con valori di temperatura e umidità fuori scala e potenzialmente letali. Vediamo come il global warming può diventare una minaccia sempre più grave per l’umanità.

Rottamazione, una "vigna" per le case automobilistiche

Mercoledì, 21 Giugno 2017
Leonardo Libero
Le auto sono progettate per raggiungere una percorrenza di almeno 250.000 chilometri, un limite che consentirebbe di ammortizzare il loro elevato “costo energetico”. Tuttavia quella media annua, per esempio in Italia, è stata nel 2015 di appena 11.000 km. Con quali danni in termini di emissioni di CO2?

Sen: troppo gas mette a rischio la decarbonizzazione

Martedì, 20 Giugno 2017
Il giudizio di Legambiente sulla nuova Strategia Energetica Nazionale presentata dal Governo: nel documento vari aspetti positivi, ma un programma troppo modesto e vago per affrontare la sfida del clima e che è concreto solo sui piani che riguardano il gas. “Ci vuole più coraggio e lungimiranza”.
Immagine Banner: 

Consiglio Ambiente Ue, Galletti: "L'accordo di Parigi non è negoziabile"

Martedì, 20 Giugno 2017
Durante il suo intervento il ministro ha ribadito l'importanza dell'accordo di Parigi, ritenendo fondamentale un dialogo costruttivo che riporti gli USA in barca. Si è poi soffermato sull'importanza della riduzione delle emissioni dei settori non ETS e della contabilizzazione delle emissioni del settore agricolo-forestale.

Ondate di calore e siccità, quei segnali climatici che è pericoloso ignorare

Lunedì, 19 Giugno 2017
Redazione QualEnergia.it
Climate Signals evidenzia che il surriscaldamento sta amplificando frequenza e intensità degli eventi estremi, tra cui le “heat waves”, che a loro volta moltiplicano i rischi di incendi come quello che ha devastato il Portogallo. Molte preoccupazioni anche per l'Italia e il Mediterraneo.