Clima

Disponibili ancora 8 abbonamenti a QualEnergia.it PRO con lo sconto del 20%

Mercoledì, 23 Agosto 2017
I primi 25 sottoscrittori di un ordine di abbonamento annuale a QualEnergia.it PRO (anche in caso di rinnovo) a partire dal 7 agosto 2017 potranno usufruire di uno sconto del 20%, utilizzando uno specifico codice promozionale. Scopri come fare.

Aggiornamento (24 agosto, ore 9): ancora 8 abbonamenti scontati

Quanto e cosa rischia la finanza globale con i cambiamenti climatici

Martedì, 22 Agosto 2017
Redazione QualEnergia.it
Le raccomandazioni della task-force istituita due anni fa per contrastare il climate-risk: fondamentale la divulgazione chiara, completa e tempestiva di dati e informazioni sulla natura degli investimenti. Come reagire alle minacce ambientali che incombono su tutti i settori industriali.

Donald Trump e l'industria dei fossili dalla parte opposta della storia

Giovedì, 10 Agosto 2017
Gianni Mattioli e Massimo Scalia
La strategia di Trump di disertare la lotta ai cambiamenti climatici è come un’arma globale contro tutti. Tuttavia non gli sarà così facile superare criteri, metodi, procedure e organismi di valutazione degli impatti della CO2, ormai alla base delle decisioni dell’amministrazione Usa.

Oggi è l'Overshoot Day: ecco come stiamo sovrasfruttando il Pianeta

Mercoledì, 2 Agosto 2017
Nel 2017 abbiamo impiegato solo 7 mesi e un paio di giorni per esaurire tutto il budget di risorse rigenerabili nel corso dell’anno che il pianeta ci mette a disposizione. Stiamo usando la natura ad un ritmo 1,7 volte superiore rispetto alla capacità di rigenerazione degli ecosistemi. Ma si può invertire la rotta.

Oggi è il giorno del sorpasso, l’Overshoot Day.

Carbon tax sulle merci, una risoluzione impegna il Governo

Mercoledì, 2 Agosto 2017
Redazione QualEnergia.it
La risoluzione, approvata ieri dalle commissioni riunite Industria e Ambiente del Senato, impegna il Governo a proporre all'UE l'adozione di dazi sulle importazioni proporzionali alla CO2 incorporata nei beni e a rimodulare l'Iva in Italia per favorire la riduzione delle emissioni climalteranti.

Le paure del mondo: il clima è al secondo posto

Mercoledì, 2 Agosto 2017
Redazione QualEnergia.it
In Italia la preoccupazione per il global warming è condivisa sia dagli elettori di destra che di sinistra ed è al secondo posto tra le principali paure dopo il terrorismo e a pari merito con il tema dei richiedenti asilo. Un'indagine del Pew Research Center sulle questioni che più preoccupano il mondo.

Mobilità in Italia: poche fonti rinnovabili, tanti morti e auto private

Venerdì, 28 Luglio 2017
Giulio Meneghello
Nel 2016 circa 3.300 morti e 250mila feriti in incidenti stradali, che si sommano a circa 29mila decessi prematuri all'anno da inquinamento atmosferico. In Italia gli spostamenti su gomma assorbono l'85% dei consumi totali dei trasporti e la mobilità privata pesa per oltre il 90% degli spostamenti.

Eliminare i sussidi alle fossili salverebbe in Italia 3.200 vite ogni anno

Giovedì, 27 Luglio 2017
Veronica Caciagli
L'eliminazione delle sovvenzioni ai combustibili fossili in Italia ridurrebbe del 10,8% le morti attualmente causate dall'inquinamento atmosferico. Da noi il costo sanitario legato alle fossili è di circa 10 mld di euro all’anno: 2,8 volte rispetto ai 3,5 mld spesi dallo Stato sotto forma di incentivi alle fossili.

Cambiamenti climatici in Africa: “serve un aiuto concreto dall’Europa”

Mercoledì, 26 Luglio 2017
"Ci vuole l'impegno di tutti, dell'Europa e anche degli Usa, affinché l'Africa non rimanga vittima dell'uso dei combustibili fossili che distruggono il pianeta". Lo ha detto il presidente del Ciad, Idriss Deby, in Italia. Serve un programma di investimenti ad ampio raggio.

"Ci vuole l'impegno di tutti, dell'Europa e anche degli Stati Uniti, affinché l'Africa non rimanga vittima dell'uso dei combustibili fossili che distruggono il pianeta".

Clima ed “eco-bufale”, Zichichi su Il Giornale ruba le firme agli scienziati

Mercoledì, 26 Luglio 2017
Redazione QualEnergia.it
Gli scienziati internazionali citati dal professor Antonino Zichichi come firmatari di una petizione contro “l'eco-bufala” del cambiamento climatico causato dell'uomo, in realtà, o non hanno firmato l'appello o si sono detti in disaccordo con le tesi negazioniste del professore siciliano.