Accumulo. ANIE Energia su interrogazione Braga-Realacci: "Ora Autorità pubblichi delibera"

Lunedì, 16 Giugno 2014
Il 12 giugno gli On. Braga e Realacci hanno presentato un'interrogazione parlamentare al MiSE in merito all'emanazione di provvedimenti sulle modalità di connessione alla rete dei sistemi di accumulo a batteria abbinabili a impianti rinnovabili. ANIE Energia plaude l'interpellanza e invita l'Autority a pubblicare la delibera. Il comunicato dell'associazione.

Taglia-bollette: lo spalma-incentivi rinnovabili obbligatorio sarebbe incostituzionale

Lunedì, 16 Giugno 2014
Redazione Qualenergia.it
Uno spalma-incentivi obbligatorio retroattivo sarebbe incostituzionale. Dopo le notizie trapelate nei giorni scorsi sul rientro in campo della temuta misura e le parole per nulla rassicuranti per le fonti rinnovabili pronunciate sabato dal premier Renzi, nel dibattito interviene il parere del Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Valerio Onida.

Teleriscaldamento: servizio pubblico locale o no?

Lunedì, 16 Giugno 2014
Il Tar Lombardia in una sentenza conferma che, in materia di teleriscaldamento, in assenza di chiare indicazioni normative, ogni singola fattispecie è suscettibile di essere valutata diversamente dalle altre. A seconda dei casi il teleriscaldamento può essere o meno considerato un servizio pubblico locale.

Il nucleare d'Oltralpe potrebbe costare caro ai francesi di domani

Lunedì, 16 Giugno 2014
Alessandro Codegoni
La Corte dei Conti francesi ha pubblicato una nuova stima dei costi per il decomissioning del parco nucleare nazionale: lievitati e pieni di incognite. I francesi rischiano di far pagare ai loro discendenti quanto hanno finora risparmiato con il MWh “low cost” da nucleare, peraltro già ora salito di prezzo fino a superare il PUN italiano.

Impianti a rinnovabili, sentenza Tar: iter autorizzativi sono trasferibili a terzi

Venerdì, 13 Giugno 2014
Redazione Qualenergia.it
Gli iter autorizzativi per la realizzazione dei parchi eolici sono trasferibili a terzi. Lo afferma una sentenza del Tar di Bari, che ha cassato il provvedimento con cui la Regione Puglia aveva negato la cessione della titolarità di alcuni progetti.

Con le rinnovabili Italia prima per i miglioramenti ottenuti nella produzione elettrica

Venerdì, 13 Giugno 2014
Redazione Qualenergia.it
Un report dell'Handelsblatt Research Institute e di General Electric mette a confronto i sistemi energetici di 24 paesi Ocse e Brics in termini di sicurezza, sostenibilità ambientale ed efficienza economica. L'Italia, si scopre, è tra i paesi che hanno fatto i progressi maggiori in quasi tutti questi ambiti grazie anche allo sviluppo accelerato di fotovoltaico ed eolico.

Coordinare le ricerche internazionali sui cambiamenti globali

Venerdì, 13 Giugno 2014
Gianfranco Bologna
Serve rafforzare e coordinare tutte le ricerche sui cambiamenti globali e climatici per capire meglio i sistemi naturali. Questo è l’obiettivo del programma Future Earth. I risultati e le proposte indicate dovranno essere seguite dai decisori politici ed economici. Un articolo di Gianfranco Bologna, pubblicato sul n.2 della rivista QualEnergia.

I minerali non sono un fattore limitante per lo sviluppo delle rinnovabili in Germania

Venerdì, 13 Giugno 2014
Redazione Qualenergia.it
Un progetto del Wuppertal Institut, realizzato per conto del Ministero degli affari economici ed energetici tedesco, analizza per la prima volta quali siano i minerali più critici per la diffusione di rinnovabili elettriche, termiche e biocarburanti al 2050 in Germania. Molte le variabili in gioco, ma per le tecnologie più importanti non ci dovrebbero essere grossi problemi.

Nuova tariffa elettrica D1 per pompe di calore: i chiarimenti dell'Autorità

Venerdì, 13 Giugno 2014
Il 1 luglio parte tariffa sperimantale D1 rivolta ai clienti domestici che utilizzano pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento dell’abitazione di residenza. Dato che persistono ancora dei dubbi in merito, l'Autority ha pubblicato una serie di risposte alle domande più frequenti che vengono rivolte dai clienti.

Taglia-bollette: bond A3 bocciati, rientra spalma-incentivi obbligatorio?

Venerdì, 13 Giugno 2014
Redazione Qualenergia.it
L'ipotesi di ridurre la componente A3 della bolletta tramite l'emissione di bond sembra non essere percorribile: Istat e Bankitalia l'avrebbero bocciata perché rischia di gravare sul debito pubblico in base alle regole Eurostat. Torna l'ipotesi spalma-incentivi obbligatorio.