Recepire la direttiva sull'efficienza energetica per uscire più in fretta dalla crisi

Martedì, 29 Ottobre 2013
Giulio Meneghello
Le misure tracciate nella recente Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica e su come gli Stati membri possano raggiungere l’obiettivo di efficienza energetica del 20% al 2020, potrebbero rilanciare l'economia anche in Italia e creare posti di lavoro non de-localizzabili. Se ne è parlato ad un convegno organizzato da Kyoto Club.

Clima-Energia e obiettivi europei 2030. La battaglia politica, istituzionale e industriale

Martedì, 29 Ottobre 2013
Leonardo Berlen
Come dovranno essere impostati gli obiettivi europei su clima ed energia al 2030? Lo scontro è a 360 gradi con posizioni contrapposte anche a livello dei singoli governi e all'interno della Commissione. Il coordinamento FREE chiede al presidente del Consiglio, Enrico Letta, che l’Italia punti su distinti obiettivi vincolanti al 2030 anche per l’efficienza energetica e le rinnovabili e non solo per la riduzione delle emissioni di CO2.

Fotovoltaico, cronache italiane nella fase del post-incentivi

Lunedì, 28 Ottobre 2013
Alessandro Codegoni
Gli installatori si stanno riorganizzando per affrontare il nuovo contesto con soluzioni originali votate all'integrazione con altre tecnologie e con nuovi canali di vendita. I produttori nazionali sono più ottimisti, mentre i G.A.S. attendono le norme sulle reti private. Continuiamo la nostra indagine sul fotovoltaico italiano dentro la fase post conto energia.

Obiettivi efficienza energetica, tra il dire e il fare

Lunedì, 28 Ottobre 2013
Redazione Qualenergia.it
Il divario tra quanto la politica dice di volere sull’efficienza energetica e quanto poi realmente fa per raggiungere risultati concreti. E' il focus dell'intervento di FIRE nella recente audizione alla X Commissione alla Camera: struttura delle tariffe elettriche, diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia, Esco, misure incentivanti.

Dieci proposte concrete per un'Italia Rinnovabile

Lunedì, 28 Ottobre 2013
Dalla manifestazione di sabato 10 proposte per un'Italia energeticamente più intelligente. Scelte che consentirebbero di creare innovazione diffusa, opportunità occupazione e risparmio in bolletta, liberalizzando l’autoproduzione da fonti rinnovabili e creando le condizioni per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.
Immagine Banner: 

Grande successo di “Italia Rinnovabile”. Fori Imperiali, una passeggiata di energia e cambiamento

Sabato, 26 Ottobre 2013
Redazione Qualenergia.it
Grande successo della manifestazione "Italia Rinnovabile in festa". Dalle 10 di questa mattina aziende e associazioni delle rinnovabili, e non solo, intrattengono tanti cittadini con dibattiti, attività e laboratori: rinnovabili, efficienza energetica, mobilità sostenibile, agricoltura di qualità e libera da Ogm. Per città più vivibili dove innovazione, socialità e qualità culturale facciano la differenza.

Sicilia, progetto da 5 miliardi per fotovoltaico su edifici della pubblica amministrazione

Venerdì, 25 Ottobre 2013
"Potrebbe diventare il più grande progetto europeo di fotovoltaico per le Pubbliche Amministrazioni, con investimenti che potrebbero arrivare fino a 5 miliardi di euro e generare 45mila posti di lavoro, portando a un aumento del PIL siciliano dell'1%. L'accordo siglato a Bruxelles tra la Regione Sicilia, la DG Energia della Commissione UE e i rappresentanti dei comuni siciliani riuniti nel Patto dei sindaci.

Per Ministri UE le rinnovabili sono un freno. Zanonato tra questi

Venerdì, 25 Ottobre 2013
Giulio Meneghello
In una dichiarazione congiunta, 9 ministri europei, tra cui Zanonato, nel chiedere provvedimenti per rendere competitiva l'industria, accusano gli obiettivi su rinnovabili e CO2 di penalizzare le imprese europee. Preoccupante che si consideri l'energia pulita un freno quando invece è uno stimolo, come mostrano diverse analisi.

“Italia Rinnovabile”. Un processo che non si può fermare

Venerdì, 25 Ottobre 2013
Gianni Silvestrini
È in atto nel mondo una profonda trasformazione dei sistemi energetici che può essere rallentata ma non fermata. In Italia la politica dovrà favorire il cambiamento e non mettere ostacoli. A Roma, sabato 26 ottobre, una giornata di festa, ma anche di sollecitazione nei confronti del Governo. Appuntamento in via dei Fori Imperiali dalle 10.

Da FREE critiche al decreto sulle bioraffinerie e appello per normativa sul biometano

Venerdì, 25 Ottobre 2013
Il decreto sulle bioraffinerie è da migliorare, ma soprattutto ce ne vorrebbe uno analogo per la promozione e lo sviluppo del biometano. E' questa la posizione di FREE, il coordinamento delle associazioni delle rinnovabili e dell'efficienza energetica.