La prima dimostrazione di una batteria litio-aria in condizioni reali

Mercoledì, 28 Marzo 2018
Alessandro Codegoni
L’ingegner Amin Salehi-Khojin dell’Università dell’Illinois ha annunciato la costruzione di un prototipo funzionante e con un lungo ciclo di vita di una batteria litio-aria, quasi il "Santo Graal" della trazione elettrica. Quali sono le caratteristiche di questa batteria e a che punto siamo nella ricerca?
Immagine Banner: 

Nel dibattito sull’auto elettrica spesso si sentono posizioni come: “ma con soli 300 km di autonomia le auto elettriche saranno sempre troppo scomode per prevalere su quelle con motore a scoppio”.

In realtà è come se, vedendo a fine ‘800 una delle prime auto a combustione interna, qualcuno avesse detto “un mezzo così lento, rumoroso, scomodo, pericoloso e di cui è difficile trovare il rifornimento, non potrà mai affermarsi, rispetto alle carrozze».

Quindi, prima di esprimersi su una innovazione, valutando se si affermerà o meno, sarebbe bene considerare anche i suoi possibili sviluppi e miglioramenti.

Così se in 130 anni dalla prima automobile di Karl Benz nel 1886 si è arrivati agli attuali, molto più performanti e comodi, mezzi di trasporto a benzina, come si fa a dare già da ora un giudizio finale sull’auto elettrica che, anche se coeva di quella a benzina, solo adesso comincia ad essere presa veramente in considerazione per la motorizzazione di massa. Non dico aspettiamo i prossimi 130 anni prima di dare un giudizio, ma almeno i prossimi 10.

Si può sottolineare questo concetto con un esempio di attualità. Su Nature l’ingegnere Amin Salehi-Khojin della Università dell’Illinois a Chicago ha appena annunciato la costruzione di un prototipo funzionante di batteria litio-aria, il Santo Graal della trazione elettrica.

Le attuali batterie al litio usate nei mezzi elettrici sfruttano ...

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
Contenuto a Pagamento