Eolico in mare: record Ue, ma il parco italiano è in ritardo

Martedì, 6 Febbraio 2018
Redazione QualEnergia.it
Nel 2017 in Europa si sono connessi 3,1 GW di nuova potenza che, con un aumento del 25% rispetto al 2016, fanno salire la capacità cumulativa a 15,8 GW. Entro il 2020 si arriverà a 25 GW, prevede Wind Europe. In Italia intanto slittano i lavori per il parco al porto di Taranto, ostacolato dai ricorsi.
Immagine Banner: 

Mentre in Italia la realizzazione del primo parco eolico in mare slitta, frenata dai ricorsi, l’energia dal vento offshore nel 2017 ha fatto un grosso balzo avanti nel Nord Europa, con oltre 3 GW di turbine connesse, che hanno fatto aumentare di un quarto la potenza cumulativa.

Il progetto italiano ancora sulla carta è quello che dovrebbe essere realizzato a Taranto.

Come sappiamo, le 10 turbine Senvion da 3 MW che dovranno essere installate nella rada del capoluogo pugliese ...

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
Contenuto a Pagamento