Cambiamenti climatici, una lettera aperta al Governo italiano

Venerdì, 8 Settembre 2017
Un gruppo di docenti e ricercatori di Bologna, guidato da Vincenzo Balzani e Nicola Armaroli, ha scritto una lettera aperta al Governo per chiedere che venga indetta una conferenza nazionale in cui si discutano le azioni necessarie per contrastare gli effetti sul nostro Paese. Un appello da firmare rivolto a università, cittadini e centri di ricerca italiani.

"Dopo mesi di siccità, temperature ben più alte della media stagionale, ghiacciai che si sciolgono, foreste che vanno in fumo chi può dubitare che il cambiamento climatico sia già oggi un problema che colpisce duramente l'Italia?".

Si apre così una lettera aperta al Governo scritta da un gruppo di docenti e ricercatori dell'Università e dei centri di ricerca di Bologna che - si legge nel testo - "si sentono in dovere di dare un contributo, attraverso la condivisione di conoscenze e informazioni scientificamente corrette, per superare le difficoltà poste dal cambiamento climatico nel Paese".

Per questo stesso motivo i ricercatori e i docenti hanno deciso di lanciare attraverso il sito Energia per l'Italia un appello al Governo, affinché queste problematiche vengano discusse in una conferenza nazionale.

Nella lettera si chiede a università, cittadini e centri di ricerca italiani di firmare questo appello sul sito energiaperlitalia.it

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
OFF